Inizia a risparmiare ora con Otovo. Scopri ora il potenziale del tuo tetto!

Se ti stai addentrando per la prima volta nel mondo del fotovoltaico è normale chiedersi cosa sono i pannelli fotovoltaici, come funzionano, quanto costano e se possono davvero aiutarti a risparmiare in bolletta.

In quest’articolo troverai tutto ciò che ti serve per capire il funzionamento, i prezzi di mercato, i modelli di grande successo e il risparmio che i pannelli solari possono generare.

Prima di iniziare è bene sottolineare il fatto che la diffusione di questo prodotto è in costante aumento. Ciò può essere spiegato dal fatto che gli incentivi statali, quali bonus ristrutturazioni ed Ecobonus 110%, stanno convincendo sempre più italiani a installare un impianto fotovoltaico sul proprio tetto di casa e, oltretutto, perché sempre più persone stanno facendo considerazioni in merito alla produzione di energia pulita per ridurre le emissioni di anidride carbonica potendo beneficiare, al contempo, di un risparmio economico.


Un approfondimento Otovo sui pannelli solari

Cosa sono i pannelli fotovoltaici

Un pannello fotovoltaico è una struttura piana composta da un insieme di celle fotovoltaiche collegate in serie e in parallelo. Queste celle sono ricoperte da un vetro protettivo capace di ottimizzare il rendimento del pannello, mentre all’esterno i bordi sono in alluminio per aumentare la solidità del prodotto.

Leggi il nostro blog sulle componenti e i materiali dei pannelli solari per rimanere sempre informato!

Inoltre, è bene specificare che il pannello fotovoltaico ha una tecnologia completamente diversa dal pannello solare termico.


Qual è la differenza tra pannello solare termico e fotovoltaico?

Come molti ben sanno il pannello fotovoltaico può essere chiamato anche pannello solare. Questo però non deve essere essere confuso con il pannello solare termico, una tecnologia che sfrutta il calore del sole per produrre acqua calda sanitaria.

Il pannello solare fotovoltaico, invece, sfrutta l'irraggiamento solare e non il calore per produrre energia elettrica.


Pannelli solari per energia elettrica: come funzionano

Un impianto fotovoltaico prevede l’uso di pannelli solari costituiti da più celle fotovoltaiche che servono a convertire l'energia trasportata dai fotoni in elettricità. Questa conversione avviene grazie alla ‘stimolazione’ degli elettroni all’interno del semiconduttore da parte dei fotoni.

Il funzionamento di un pannello fotovoltaico consiste nelle seguenti fasi:

  1. Esposizione del pannello luce solare
  2. Trasferimento dell'energia del fotone agli elettroni presenti sulla cella di silicio
  3. Creazione di energia elettrica all’interno del circuito

I pannelli fotovoltaici generano corrente continua, non utilizzabile all’interno delle nostre abitazioni. Questa corrente viene poi convertita in corrente alternata da un inverter fotovoltaico per essere utilizzata in campo domestico.


I prezzi dei pannelli solari

Una delle prime domande che ci si pone prima di installare un impianto fotovoltaico è il loro prezzo, soprattutto quando si tratta di moduli solari di ultima generazione nel 2022. I prezzi dei pannelli fotovoltaici dipendono molto dalla loro tipologia, grandezza e potenza e partono dai 70€ fino ad arrivare a 250€ ognuno, iva esclusa.

Il prezzo dei pannelli fotovoltaici costituisce solo una parte del valore complessivo di un sistema fotovoltaico chiavi in mano. Infatti, all'investimento totale è necessario aggiungere il prezzo:

Considerando tutte queste variabili non è possibile indicare il prezzo complessivo di un impianto fotovoltaico. Per cui, ti consigliamo di rivolgerti a uno dei nostri specialisti per maggiori informazioni.

Richiedi una consulenza

Il prezzo dei pannelli solari in base alla tipologia

In mercato esistono tre tipi di pannelli solari:

  • Pannelli solari in silicio monocristallino
  • Pannelli fotovoltaici in silicio policristallino
  • Pannelli solari a film sottile

Le prime due categorie sono più efficienti sebbene i monocristallini siano più costosi rispetto ai pannelli fotovoltaici policristallini.

I pannelli solari a film sottile, invece, sono meno costosi ma hanno una resa molto più bassa.

Otovo offre solo pannelli fotovoltaici monocristallini con potenze nominali differenti per soddisfare esigenze diverse.

Restando in tema di pannelli monocristallini, due tecnologie sono nate nell'ultimo periodo:

  • La tecnologia PERC che consente una migliore efficienza delle celle, agevolando l'imprigionamento della luce in prossimità della cella superiore;
  • Le celle half-cut che permettono di avere una maggiore tolleranza all'ombreggiamento, una diminuzione delle perdite resistive e una minore possibilità di micro-crepe nel corso degli anni.

Oltre a queste tipologie di pannelli solari, se la tua abitazione è soggetta a particolari vincoli paesaggistici, ambientali, artistici o storici, è possibile che ti sia richiesto di integrare i pannelli direttamente nel tetto per non modificare l'estetica dell'edificio e dell'intero ambiente.

Un'altra possibile soluzione è quella di usare pannelli fotovoltaici colorati. Questi sono solitamente pannelli solari in silicio con celle solari colorate che permettono di evitare un contrasto cromatico troppo forte tra tetto dell'edificio e impianto fotovoltaico.

Pannelli solari colorati (Fonte: Terasol)
Pannelli solari colorati (Fonte: Terasol)
Calcola ora il tuo preventivo

Come scegliere il pannello fotovoltaico più adatto

Diversi sono i fattori da considerare per scegliere il pannello fotovoltaico più adatto, tra cui:

  1. La sua potenza che varia dai 320 ai 400 W
  2. Le garanzie sul prodotto e sulla produzione. Noi di Otovo ti offriamo una garanzia con un'estensione esclusiva di 10 anni che copre l'intero funzionamento dell'impianto, includendo prodotti, componenti e montaggio.!
  3. La tecnologia utilizzata

Pannelli fotovoltaici: i modelli di grande successo

Se ti stai chiedendo quale modello di pannelli solari scegliere, abbiamo la risposta. Tra le marche di moduli fotovoltaici più rinomati ricordiamo Q-cells e REC.

  • I pannelli solari Q.Peak duo ML-G9 di Q-cells, invece, sono caratterizzati da una tecnologia innovativa che offre ottimi rendimenti in qualsiasi condizione atmosferica. Sono infatti consigliati per coloro che vogliono installare i moduli fotovoltaici in zone particolarmente soggette a condizione meteorologiche avverse.
  • I pannelli fotovoltaici Serie REC Alpha garantiscono invece la massima potenza per il massimo risparmio. Inoltre, la loro versione full black consente di valorizzare esteticamente il tetto delle proprie case.

Tuttavia noi di Otovo lavoriamo anche con altri produttori di pannelli solari:


Benefici dei pannelli fotovoltaici

Dietro un pannello fotovoltaico si celano numerosi benefici tra cui:

  • Risparmio energetico: l’installazione di pannelli fotovoltaici può essere un investimento costoso all’inizio, ma i risparmi ottenuti da questa spesa sono visibili sin dalla prima bolletta. In più, è possibile immettere l’energia in surplus nella rete e “rivenderla” attraverso il servizio dello Scambio sul Posto. Mediamente in Italia, installando il giusto impianto fotovoltaico, si possono risparmiare tra il 60 e il 70% della propria spesa in energia elettrica, recuperando l’investimento in meno di 5 anni.
  • Eliminazione gas: con uno studio ben fatto si potrebbe eliminare completamente la bolletta del gas, con un risparmio del 100%.
  • Sostenibilità: a differenza di altre fonti di energia, i pannelli fotovoltaici permettono di generare energia pulita a Km0 salvaguardando l’ambiente (ti consigliamo di approfondire questo argomento leggendo il nostro articolo sull'impatto ambientale dei pannelli fotovoltaici).
  • Disponibilità: il sole è una fonte inesauribile presente sull’intero pianeta e che permette quindi all’energia solare di essere prodotta anche nelle aree più remote del mondo.
  • Compatibilità con altri tipologie di energia: molte abitazioni alternano l’energia fotovoltaica con altri fonti di energia rinnovabile e non come quella convenzionale che viene utilizzata quando quella solare non è disponibile. Questa è una scelta che diversi fanno per transitare in modo graduale all’energia solare.
Ottieni un preventivo personalizzato!

La manutenzione dei pannelli solari

Per garantire il giusto funzionamento dei moduli solari è importante svolgere interventi di manutenzione (che, ricordiamo, può essere una manutenzione ordinaria o straordinaria). Questo non solo permette di ottimizzare le performance dei singoli pannelli, ma anche evitare che si verifichino degli inconvenienti che possono portare anche alla creazione di incendi. È bene quindi:

  1. Monitorare il corretto funzionamento dei pannelli con l'aiuto di device come smart meter;
  2. Eseguire una manutenzione ordinaria con la pulizia;
  3. Verificare la presenza di eventuali danni sulla superficie dei moduli fotovoltaici;
  4. Richiedere una consulenza tecnica annualmente;
  5. Controllare i certificati di garanzia dell'impianto:

Lo smaltimento dei pannelli solari

Una volta raggiunto la fine del loro ciclo di vita, i pannelli fotovoltaici domestici, con una potenza inferiore a 10 kW, possono essere portati all'apposito Centro di Raccolta RAEE del Comune di residenza per essere smaltiti. Invece, se l'impianto è superiore a 10 kW, i moduli solari devono essere consegnati, da soggetti autorizzati,  ad un impianto appartenente all'elenco del Centro di Coordinamento RAEE.

Più del 90% dei materiali che compongono i pannelli solari vengono riciclati e gli elementi che non possono essere riutilizzati sono considerati non pericolosi e a basso impatto ambientale.

Voglio scoprire di più

Domande frequenti

Quanti pannelli solari servono per un impianto da 6 kW?

Il numero necessario di pannelli fotovoltaici per la realizzazione di un impianto fotovoltaico da 6kW dipende dai watt di ogni singolo pannello. Se, per esempio, si decidesse di acquistare pannelli da 600 watt di potenza, per un impianto da 6kW servirebbero in tutto 10 pannelli fotovoltaici (600 x 10 = 6kW). Se invece i pannelli fossero da 300 watt, i pannelli necessari sarebbero 20.

Come smaltire i pannelli solari?

I pannelli solari domestici, con una potenza inferiore a 10 kW, devono essere portati all'apposito Centro di Raccolta RAEE del Comune di residenza. Invece, se l'impianto è superiore a 10 kW, i moduli solari devono essere consegnati, da soggetti autorizzati,  ad un impianto appartenente all'elenco del Centro di Coordinamento RAEE.

You’ve successfully subscribed to Otovo Italia | Blog Fotovoltaico in Italia
Welcome back! You’ve successfully signed in.
Great! You’ve successfully signed up.
Your link has expired
Success! Check your email for magic link to sign-in.