Inizia a risparmiare ora con Otovo. Scopri ora il potenziale del tuo tetto!

Una nuova funzione Google per contrastare la crisi energetica

È tristemente noto a tutti quanto ormai la crisi energetica che stiamo vivendo nel nostro Paese - e in realtà in tutta Europa - stia intaccando la nostra stabilità sotto molteplici punti di vista: quella economica, ma anche ambientale ed emotiva.

Le catastrofi ambientali sempre più frequenti a causa del cambiamento climatico, così come il surriscaldamento globale, l’acidificazione degli oceani e molti altri eventi climatici fuori dal comune sono solo un sintomo di un disagio ambientale più profondo e che chiama in causa tutta la popolazione mondiale. E proprio per il fatto che la crisi climatica interessa la stabilità di tutti, nessuno escluso, possiamo risolvere la situazione soltanto trovando una soluzione comune e una collaborazione costante tra tutte le popolazioni del mondo.

Come più volte abbiamo parlato nel nostro blog, fortunatamente ci sono numerosi progetti in materia di finanza sostenibile e green economy che sono stati avviati per arginare la situazione. Le direttive del PNRR, l'Accordo di Parigi, il Next Generation EU e gli obiettivi prefissati dall’Agenda 2030 sono solo alcuni degli esempi virtuosi che a livello europeo stiamo cercando di implementare sul nostro modello socio-economico per risollevare l’Italia da questa situazione di crisi. Inoltre, l’indice di vivibilità climatica di molte città italiane sta presentando dei tiepidi miglioramenti, e questo ci fa ben sperare di star percorrendo la strada giusta verso la sostenibilità in ogni ambito della nostra vita.

E oggi possiamo avvalerci di un alleato in più per contrastare la crisi energetica e salvaguardarci dal rincaro dei prezzi: Google. Proprio così: il motore di ricerca più popolare al mondo ha sviluppato un nuovo trend di ricerca tanto è aumentato il numero di ricerche online di informazioni su come risparmiare energia.

Scopri di più leggendo il nostro articolo!

Ma prima: calcolati un preventivo gratuito e personalizzato per un impianto fotovoltaico sul tuo tetto! L’energia solare è la prima alleata per contrastare il surriscaldamento globale e per alimentare le tue utenze domestiche con una fonte di energia rinnovabile e che non produce emissioni di CO2 nell’atmosfera. Immetti l’indirizzo di tuo interesse nella barra di ricerca sottostante e riceverai un’offerta in meno di un minuto.

Sei pronto? Iniziamo!


Crisi energetica: un nuovo trend di Google

La crisi energetica europea è diventata a tutti gli effetti un trend di ricerca di Google. Sono sempre di più le persone che si affidano alle risposte che possono trovare sul web per trovare soluzioni contro il rincaro dei prezzi in bolletta e le preoccupazioni per la sicurezza degli approvvigionamenti.

È lo stesso Google a rivelare la nuova tendenza: “Nel Regno Unito, un anno fa solo una ricerca su dieci sul tema dei prezzi dell’energia era una domanda sul ‘perché’, ‘come’ o ‘quando’. Ora è una su quattro. [...] In Germania, invece, abbiamo riscontrato un trend di interesse per query come ‘come risparmiare gas naturale’, ‘costo del riscaldamento’ e come risparmiare energia; mentre in Belgio le ricerche su ‘come risparmiare sul gas’ sono aumentate di oltre il 5.000% dallo scorso anno”.


I consigli di Google su come risparmiare energia

Per fornire più supporto agli utenti europei, Google ha deciso di attivare una nuova funzione, riordinando la marea di dati disponibili. Insieme all’Agenzia internazionale dell’energia (IEA), il colosso di Mountain View fornisce una lista di consigli utili per contenere i costi.

Nello specifico, a partire dal 9 novembre, chiunque vorrà cercare informazioni sul panorama energetico potrà farlo digitando “crisi energetica in Europa” e “prezzo dell’energia” e avrà a disposizione, oltre a una panoramica generale, anche informazioni più nel particolare in ambito locale e una raccolta di notizie sul tema, inclusa l’assistenza finanziaria qualora sia disponibile.

Di seguito le azioni consigliate da IEA e Google su come risparmiare energia:

  • Riscaldamento: riduci la temperatura - Abbassare la temperatura del termostato di appena 1°C ti permetterà di risparmiare circa il 7% dell’energia utilizzata per il riscaldamento e ridurre di conseguenza i costi in bolletta in media di 50/70€ all’anno;
  • Caldaia: regola la configurazione - Molte volte la temperatura di configurazione della caldaia è più alta di quanto non sia necessario. Imposta l’acqua calda a 50°C per risparmiare l’8% di energia per il riscaldamento e 100€ sulla bolletta media;
  • Aria calda: sigilla gli infissi - Assicurati di chiudere bene porte e finestre, di isolare le tubature e verificare che non ci siano infiltrazioni di aria in modo che quella calda rimanga all’interno.
I consigli di Google su come risparmiare energia
I consigli di Google su come risparmiare energia

Questi suggerimenti provengono da due nuovi “hub” online sul risparmio energetico e la crisi energetica globale lanciati recentemente dall’IEA per aumentare la disponibilità di informazioni affidabili sul web. In questi hub sono presentate nozioni di base, dati e analisi sulla natura della crisi, le cause, gli impatti e le misure di contenimento adottate per migliorare la sicurezza e l’accessibilità energetica.

La IEA si sta impegnando ad eliminare la nebbia della disinformazione che circonda l’attuale crisi energetica globale e ciò che le persone possono fare per farvi fronte”, ha affermato il direttore esecutivo Fatih Birol. “È fondamentale che i responsabili politici, i leader aziendali e i consumatori abbiano accesso a dati, analisi e consigli accurati e imparziali”.


Risparmiare energia con il fotovoltaico

Un altro valido alleato per contrastare la crisi climatica e il rincaro vertiginoso dei prezzi è sicuramente il fotovoltaico.

Installare dei pannelli solari sul tuo tetto ti permetterà di renderti sempre più indipendente dalla rete elettrica nazionale poiché potrai sfruttare l’energia elettrica prodotta dai tuoi moduli per alimentare le tue utenze domestiche. Inoltre, l’energia del sole è una fonte pulita che non produce emissioni di CO2 e dunque contribuisce alla diminuzione della carbon footprint.

La scelta di passare al fotovoltaico può davvero fare la differenza per raggiungere un autoconsumo del 50% (o addirittura del 90% con l’integrazione di un sistema di accumulo) e per rendere la tua casa quasi totalmente indipendente.

Unisciti anche tu alla nostra rivoluzione solare! Calcolati un preventivo gratuito per un impianto fotovoltaico sul tuo tetto e inizia al più presto a produrre energia pulita. Immetti l’indirizzo di tuo interesse nella barra di ricerca sottostante e riceverai un’offerta in meno di un minuto.


Domande frequenti

Quali sono i consigli di Google per risparmiare energia?

Per risparmiare energia, e conseguentemente in bolletta, Google consiglia di abbassare di 1°C la temperatura del riscaldamento, di regolare la configurazione della caldaia e di assicurarsi di non avere perdite di aria e che gli infissi siano correttamente funzionanti.

You’ve successfully subscribed to Otovo Italia | Blog Fotovoltaico in Italia
Welcome back! You’ve successfully signed in.
Great! You’ve successfully signed up.
Your link has expired
Success! Check your email for magic link to sign-in.