Inizia a risparmiare ora con Otovo. Scopri ora il potenziale del tuo tetto!

Il mercato dell'elettricità è molto volubile e, a causa delle emissioni di CO2, il costo dell'energia in kWh sta aumentando. Ciò influisce sulla bolletta dell’elettricità di molti di noi.

Per questo motivo, sempre più persone si stanno preoccupando di come risparmiare energia e sulla bolletta dell’elettricità.

Di seguito ti sveleremo alcuni suggerimenti su come risparmiare energia elettrica in casa! Inoltre, vedremo come il risparmio sulla bolletta non è sempre relazionato al risparmio energetico. Infatti, passando al fotovoltaico potrai risparmiare sulla bolletta elettrica senza dover ridurre i consumi energetici.

Ti consigliamo di guardare questo breve video prima di iniziare a leggere l'articolo!

Voglio passare al solare!

Come risparmiare energia in casa

Dopo la variazione delle tariffe elettriche, molti di noi si stanno chiedendo come risparmiare energia elettrica. Riorganizzando le nostre abitudini di consumo e prestando attenzione ad alcuni dettagli, possiamo consumare meno energia e ridurre i costi della bolletta elettrica!

Sei pronto? Iniziamo

Stacca le spine ed evita lo stand-by

Hai mai sentito parlare di carichi fantasma? Con questo termine ci riferiamo all'elettricità consumata quando gli apparecchi della tua abitazione sono spenti o in modalità stand-by.

La cosa più sorprendente è che oggi il consumo totale di elettricità è dovuto a questi carichi, e, senza accorgercene, siamo noi stessi a determinare i sovrapprezzi delle bollette.

Quindi, armati di una presa multipla e raggruppa tutti i tuoi dispositivi. In questo modo in meno di un secondo potrai spegnere tutti i tuoi apparecchi elettrici e risparmiare parecchia energia!


Scegli apparecchi ad alta efficienza energetica

Non tutti gli elettrodomestici consumano la stessa quantità di energia. Sebbene gli elettrodomestici ad alta efficienza energetica siano più costosi, consumano meno energia e ti fanno risparmiare sulla bolletta elettrica.

Facciamo un esempio:

Un frigorifero ad alta efficienza energetica consuma circa 275 kW all’anno. Un vecchio frigorifero di classe energetica G, invece, consuma 646 kW all’anno.

La differenza di kW è di 471 kW all’anno. Se consideriamo un prezzo medio di kWh di 0,20€, si potranno risparmiare oltre 83€ all'anno .


Utilizza le lampadine a LED

Un altro modo per ridurre l'importo della bolletta elettrica è sostituire le lampadine con quelle a LED. Infatti, una lampadina a LED consuma l’80% in meno di elettricità rispetto a una tradizionale.

Inoltre, nelle giornate estive, le lampadine LED producono meno calore, il che porta a un minore utilizzo dell’aria condizionata e dei ventilatori.


Utilizza correttamente la lavatrice e asciugatrice

Alcuni elettrodomestici sono più energivori di altri. Dunque, è bene considerare alcuni trucchi per risparmiare! Ad esempio, se devi fare la lavatrice, scegli l’orario serale quando il costo dell’energia è più basso. Inoltre, ti consigliamo di ridurre i gradi del lavaggio, evitando di superare i 40°, riempire a pieno il carico di ogni lavatrice ed evitare funzioni con il prelavaggio se non è necessario.

Una volta lavati, presta attenzione a come asciugare i tuoi capi e utilizza l'asciugatrice solo in caso di necessità.


Scegli una temperatura adeguata per la tua casa

D’estate il caldo e d’inverno il freddo. Raggiungere la temperatura ideale della nostra casa ha il suo prezzo… l’elettricità. Un consiglio molto semplice è quello di non riscaldare o raffrescare la nostra abitazione più del necessario. La temperatura ideale della casa è di 21°C, anche se in estate con l’aria condizionata si consigliano i 26°C.

Tuttavia, la temperatura può variare in base alla stagione. È consigliabile però che la differenza tra temperatura esterna e interna non superi i 12 °C.


Effettua una manutenzione dei condizionatori e ventilatori

Appunto perché stiamo parlando di temperature, è importante ricordare che una buona manutenzione del tuo condizionatore o dei tuoi ventilatori non giova solo alla tua salute, ma può significare un risparmio nel consumo di energia elettrica.


Controlla la tua caldaia

Anche la caldaia ha bisogno di una manutenzione periodica. In questo modo consumerà meno energia. È bene specificare che la manutenzione di questo apparecchio deve essere effettuata da una ditta specializzata e autorizzata.


Evita di coprire i termosifoni

E infine, nel settore della climatizzazione, un consiglio importante per i mesi freddi è quello di non coprire i radiatori. Le coperture per radiatori possono migliorare l’aspetto della tua casa, ma impediscono a tutto il calore generato dai radiatori di diffondersi in tutta la casa. Per questo motivo il consumo di energia aumenta, poiché è necessario impostare una temperatura più alta.


Usa i timer

Un ultimo consiglio riguarda l'uso dei timer. Se i tuoi elettrodomestici non dispongono di un’opzione di programmazione i timer sono un’ottima opzione per programmare nelle ore più economiche.


Migliora l'isolamento termico dell'abitazione

Migliorare il livello di isolamento termico della propria casa è fondamentale se si vuole ridurre in modo significativo il proprio fabbisogno energetico. Infatti, la realizzazione di un cappotto termico può far diminuire le dispersioni del 40/50%.

Inoltre, una volta completati gli interventi, il minor fabbisogno di energia termica permette di installare una caldaia meno potente e quindi meno dispendiosa.

L'isolamento a cappotto può essere realizzato sia all'esterno sia all'interno dell'abitazione. Questa seconda opzione è emo invasiva ma prevede la perdita di superficie interna e non è sempre possibile


Isolamento del tetto e del soffitto

Lo sapevi che un tetto ben isolato fa la differenza sulla bolletta dell'elettricità? Lo sappiamo bene che è un investimento importane, però è bene tenere in considerazione tutti i vantaggi che offre.


Prediligi finestre e serramenti a doppi vetri

Oltre al cappotto termico, anche la sostituzione dei vecchi serramenti e finestre può essere una soluzione per risparmiare. I serramenti dovranno essere realizzati

  • in materiali altamente coibentanti (es. PVC e legno a taglio termico)
  • con vetri doppi o tripli e camera d'aria con argon
  • con una particolare attenzione all'insonorizzazione dell'abitazione

Abbiamo già visto alcuni consigli su come risparmiare energia elettrica in casa.

Ma ti sei mai chiesto come funzionano le fasce orarie? Vediamolo insieme!


Fasce orarie per risparmiare in bolletta

I prezzi dell'elettricità variano a seconda del momento della giornata. Per cui si può risparmiare sulla bolletta dell'elettricità qualora si decidesse di concentrare i propri consumi in determinate fasce orarie. Ma perché questa divisione? Semplice, i prezzi vengono articolati per fascia oraria perché la domanda di energia non è uguale a ogni ora del giorno. Per cui gli orari diurni feriali sono più costosi che quelli notturni o dei giorni festivi dato che la domanda di energia elettrica è maggiore.

Arera ha stabilito tre fasce orarie per i prezzi dell'elettricità:

  • La fascia F1, quella più costosa, che va dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 19.00, escluse le festività nazionali
  • La fascia F2, quella intermedia, che va dal lunedì al venerdì dalle 7.00 alle 8.00 e dalle 19.00 alle 23.00 e il sabato dalle 7.00 alle 23.00. Questa fascia esclude le festività nazionali
  • La fascia F3, quella fuori punta, che va dal lunedì al sabato dalle 00.000 alle 7.00 e dalle 23.00 alle 24.00. Questa fascia comprende le domeniche e tutti i giorni festivi senza distinzione di orario.

Quindi come fare a risparmiare quando si è a casa? Noi ti consigliamo di concentrare i tuoi consumi nelle fasce F2 e F3. Quindi, prediligi il weekend per fare la lavatrice o l'asciugatrice!


E se potessi risparmiare sulla bolletta della luce senza compromettere troppo le tue abitudini? Qui entra in gioco il fotovoltaico!


Come risparmiare sulla bolletta elettrica con il fotovoltaico

Autoconsumo significa avere in casa un impianto di pannelli fotovoltaici che produce energia solare che poi viene consumata nell'abitazione stessa. Questa energia, a parte l’investimento nel sistema fotovoltaico, è totalmente gratuita!

Voglio iniziare a risparmiare

Nell’attuale contesto delle tariffe elettriche l’autoconsumo assume ancora più rilievo. Infatti, è proprio nelle ore più costose che i pannelli solari producono energia che non deve essere richiesta alla rete elettrica.

Inoltre, questa soluzione può aiutarci a risparmiare quando non siamo in casa: il consumo di energia fantasma può essere coperto dall’autoconsumo!

Quindi, se vuoi sapere il miglior consiglio su come risparmiare sulla bolletta elettrica te lo diciamo noi: passa al fotovoltaico e noterai un calo del 50% dei costi della bolletta.

bolletta dimezzata
bolletta dimezzata

E c’è di più!

Se decidi di passare al solare, ti consigliamo di:

  • Concentrare il massimo consumo durante le ore di sole. Quindi, programma i tuoi elettrodomestici per farli operare nelle ore di sole. In estate, ridurre l’esposizione al calore abbassando le tapparelle o utilizzando tende da sole.
  • Optare per un impianto fotovoltaico con accumulo se vuoi utilizzare l’energia solare anche di notte e non dipendere dalla rete.

Ora hai tutti i nostri consigli su come risparmiare energia per ridurre l’importo della bolletta elettrica.

Se non hai un sistema di pannelli solari installato nella tua casa, ti invitiamo a fare il grande passo!

Voglio un preventivo!
You’ve successfully subscribed to Otovo Italia | Blog Fotovoltaico in Italia
Welcome back! You’ve successfully signed in.
Great! You’ve successfully signed up.
Your link has expired
Success! Check your email for magic link to sign-in.