Inizia a risparmiare ora con Otovo. Scopri ora il potenziale del tuo tetto!

Una guida Otovo sulle batterie per fotovoltaico

Le batterie di accumulo, note anche come batterie per fotovoltaico, sono l’elemento di un impianto solare che permettono di ottenere l’indipendenza energetica e ridurre i costi in bolletta.

Prima di installare un impianto fotovoltaico sul proprio tetto di casa è bene considerare cosa sono le batterie di accumulo fotovoltaico, a cosa servono, come immagazzinano l’energia fotovoltaica prodotta e quali sono i vantaggi e gli svantaggi che comportano.

In quest’articolo ti raccontiamo tutto su questa tipologia di hardware fotovoltaico, coprendo diverse tematiche. Infine, andremo a rispondere ad alcune delle domande più frequenti che ci sono state fatte riguardo le batterie per fotovoltaico.

Vuoi ricevere un preventivo personalizzato prima di iniziare a leggere l'articolo? Inserisci l'indirizzo di tuo interesse nella barra di ricerca sottostante. Otterrai un'offerta personalizzata in meno di un minuto!


Come funzionano le batterie per fotovoltaico?

Iniziamo questo articolo vedendo cosa sono e come funzionano le batterie per fotovoltaico!

Le batterie di accumulo, o batterie per accumulo fotovoltaico, sono dispositivi in cui viene immagazzinata l'energia solare generata da un impianto fotovoltaico. In presenza di batterie diminuisce la richiesta di energia alla rete elettrica ed è possibile raggiungere l’indipendenza energetica. Infatti, l’energia accumulata può essere gratuitamente consumata quando se ne ha più bisogno.

Nell'infografica sottostante puoi vedere nel dettaglio come funziona una batteria di accumulo fotovoltaico.

Funzionamento accumulo fotovoltaico
Funzionamento accumulo fotovoltaico

Le batterie per fotovoltaico rappresentano un elemento essenziale per sfruttare al massimo l'energia solare generata dai pannelli fotovoltaici. Tuttavia, è importante comprendere che esistono diversi tipi di batterie, ciascuna con caratteristiche e prestazioni specifiche, che devono essere valutate attentamente per scegliere quelle più adatte alle esigenze dell'impianto fotovoltaico.

Una delle principali variabili da considerare è la tecnologia utilizzata dai produttori. Le batterie per fotovoltaico possono essere al piombo-acido, al litio, al nichel-cadmio e altre. Ogni tecnologia ha vantaggi e svantaggi in termini di durata, efficienza, sicurezza e costo. Ad esempio, le batterie al piombo-acido sono generalmente più economiche ma meno efficienti e durevoli rispetto alle batterie al litio, che offrono una maggiore efficienza e una vita utile più lunga.

Inoltre, le batterie possono differire anche in base alla loro potenza e capacità di stoccaggio dell'energia. Alcune batterie sono progettate per fornire una potenza elevata per brevi periodi di tempo, ideali per gestire picchi di consumo energetico, mentre altre sono ottimizzate per una maggiore capacità di stoccaggio a lungo termine, ideali per l'accumulo dell'energia prodotta durante il giorno per l'utilizzo durante la notte o in caso di blackout.


La durata delle batterie per fotovoltaico

Nel contesto di un sistema fotovoltaico dotato di un meccanismo di accumulo, un elemento di cruciale importanza è l'autonomia delle batterie per fotovoltaico impiegate. La longevità delle batterie utilizzate per l'accumulo dell'energia solare è influenzata da vari fattori chiave che incidono sulla loro capacità di immagazzinare ed erogare energia nel corso del tempo.

Tra i principali fattori che impattano la durata delle batterie per fotovoltaico, si includono:

  • Tecnologia impiegata: Le tecnologie delle batterie utilizzate nei sistemi di accumulo fotovoltaico variano, ognuna con caratteristiche e prestazioni specifiche. Le tecnologie più comuni comprendono batterie al litio, al piombo-acido e al nichel-cadmio. La tipologia di tecnologia influisce direttamente sulla capacità delle batterie di mantenere la carica nel tempo e sul numero di cicli di carica completa che possono sopportare
  • Qualità e caratteristiche dei moduli fotovoltaici: Le prestazioni e la qualità dei moduli solari nell'impianto hanno un impatto indiretto sulla durata delle batterie di accumulo. Un sistema fotovoltaico con moduli di alta qualità e prestazioni ottimali è in grado di generare una maggiore quantità di energia, riducendo così la necessità di utilizzare le batterie di accumulo e aumentandone la longevità complessiva
  • Numero di cicli di carica completa supportati: I migliori sistemi di accumulo disponibili sul mercato sono progettati per sostenere un elevato numero di cicli di carica completa nel corso della loro vita utile. In genere, le batterie di accumulo fotovoltaico possono reggere tra i 10.000 e i 12.000 cicli di carica completa, garantendo così una durata prolungata e una affidabilità nel tempo
  • Gestione e manutenzione: Una gestione e manutenzione corrette delle batterie di accumulo sono essenziali per massimizzarne la durata e le prestazioni nel tempo. Questo comprende il monitoraggio regolare delle condizioni delle batterie, una gestione ottimale delle temperature durante le fasi di carica e scarica, e la tempestiva sostituzione delle batterie che presentano segni di deterioramento o danni.

Trovi tutti questi elementi riassunti in questa infografica.

Durata batterie fotovoltaico
Durata batterie fotovoltaico

Considerando attentamente questi fattori e adottando le migliori pratiche di gestione e manutenzione, è possibile massimizzare la durata e le prestazioni delle batterie di accumulo fotovoltaico, garantendo così un'efficiente e affidabile gestione dell'energia prodotta dal sistema fotovoltaico!

Voglio sapere di più


Tipologie di batterie per fotovoltaico

Come abbiamo già detto, le batterie per fotovoltaico sono fondamentali per immagazzinare l'energia prodotta dai pannelli solari e utilizzarla quando necessario.

Esistono diverse tipologie di batterie per fotovoltaico, ciascuna con caratteristiche e tecnologie specifiche. Vediamole di seguito:

  • Batterie al litio: Queste batterie sono diventate popolari per la loro alta densità energetica, lunga durata e bassa manutenzione. Sono leggere e compatte, il che le rende ideali per applicazioni dove lo spazio è limitato. Inoltre, hanno una maggiore efficienza di carica e scarica rispetto ad altre tecnologie.
  • Batterie al gel: Le batterie al gel utilizzano un elettrolita in gel anziché liquido, il che le rende meno soggette a perdite e corrosione. Sono più sicure in caso di rottura e possono essere montate in diverse posizioni senza rischio di fuoriuscite.
  • Batterie stazionarie: Queste batterie sono progettate per fornire una grande quantità di energia in un breve periodo di tempo. Sono comunemente utilizzate in impianti fotovoltaici per l'accumulo di energia durante il giorno e il suo rilascio durante la notte o in caso di picchi di consumo.
  • Batterie al piombo-acido: Le batterie al piombo-acido sono tra le più economiche e comunemente utilizzate. Sono disponibili in diverse varianti, tra cui le batterie a ciclo profondo, ottimizzate per cicli di carica e scarica frequenti, e le batterie di avviamento, progettate per fornire elevate correnti di breve durata.
  • Batterie AGM (Assorbent Glass Mat): Queste batterie utilizzano un materiale di vetro assorbente per trattenere l'elettrolita. Sono sigillate e richiedono poca manutenzione, offrendo una buona resistenza alle vibrazioni e un'alta capacità di erogazione di corrente.

Inoltre, le batterie per fotovoltaico possono essere classificate anche in base alla tensione:

  • 12V: Le batterie da 12V sono tra le più comuni e versatili. Sono utilizzate in molte applicazioni domestiche e piccoli sistemi fotovoltaici.
  • 24V: Le batterie da 24V sono spesso utilizzate in sistemi più grandi, dove è richiesta una maggiore capacità di stoccaggio dell'energia.
  • 48V: Le batterie da 48V sono utilizzate in sistemi fotovoltaici di dimensioni maggiori, come quelli commerciali o industriali, dove è necessaria una grande quantità di energia immagazzinata.

La scelta della batteria dipende dalle esigenze specifiche dell'impianto, inclusi fattori come la capacità, l'efficienza, la durata e il costo complessivo del sistema.

Nell'infografica qui sotto trovi un riassunto di tutte le tipologie di batterie per fotovoltaico.

Batterie fotovoltaico
Batterie fotovoltaico

Vediamo ora le caratteristiche che contraddistinguono i diversi tipi di batterie fotovoltaiche. Continua a leggere il nostro articolo!


Le componenti di una batteria per fotovoltaico

Andiamo ora a vedere quali sono le varie componenti che compongono una batteria per fotovoltaico.

Un sistema di accumulo al litio ferro fosfato è costituito da una serie di celle interconnesse, progettate per immagazzinare l'energia prodotta durante il funzionamento dell'impianto fotovoltaico e utilizzarla per alimentare le apparecchiature domestiche quando necessario.
Queste celle, che sono gli elementi fondamentali della batteria, presentano una struttura composta da due elettrodi principali:

  • L'elettrodo positivo, che svolge un ruolo cruciale nell'efficacia del dispositivo, è generalmente realizzato utilizzando un conduttore elettrico, spesso costituito da grafite.
  • L'elettrodo negativo, invece, è costituito da una miscela di litio, ferro e fosfato (Li-FePO₄), che rappresenta il cuore della tecnologia al litio ferro fosfato.

Questa composizione offre una serie di vantaggi, tra cui una maggiore sicurezza, una lunga durata e una maggiore stabilità rispetto ad altre tecnologie di batterie al litio.

Il pacco batteria è formato da un insieme di queste celle, connesse in serie o in parallelo per ottenere la capacità e la tensione desiderate. Inoltre, il sistema di gestione della batteria (BMS - Battery Management System) è un componente essenziale che monitora e controlla le singole celle della batteria, ottimizzando le prestazioni complessive e garantendo una maggiore durata nel tempo.

Il BMS protegge la batteria per fotovoltaico da sovraccarichi, scariche eccessive e altre condizioni che potrebbero comprometterne il funzionamento o la sicurezza.

Bene, andiamo ora a vedere quali sono alcune delle caratteristiche delle principali tipologie di batterie per fotovoltaico!


Caratteristiche delle tipologie di batterie per fotovoltaico

Le batterie al litio e quelle al gel rappresentano due categorie di accumulatori ampiamente impiegate nei sistemi fotovoltaici, condividendo diverse caratteristiche fondamentali che le rendono adatte per l'utilizzo in contesti solari.

Innanzitutto, entrambe le tipologie presentano una durata superiore rispetto ad altre batterie, garantendo efficienza e affidabilità nel tempo. In media, la loro vita utile si attesta intorno ai 7-8 anni, assicurando quindi una lunga durata e prestazioni costanti nel corso degli anni. Un ulteriore vantaggio è rappresentato dal fatto che sia le batterie al litio che quelle al gel non richiedono particolari interventi di manutenzione, e si distinguono per il loro peso inferiore rispetto ad alternative di accumulo energetico.

Queste caratteristiche le rendono particolarmente adatte per applicazioni fotovoltaiche in cui la leggerezza e l'affidabilità sono essenziali. Al contrario, le batterie stazionarie, come quelle al piombo acido e le batterie AGM (Absorbed Glass Mat), richiedono un regolatore di carica per garantire un funzionamento ottimale, poiché è necessario mantenere costantemente cariche. Alcune di queste batterie possono richiedere manutenzione periodica per assicurare il corretto funzionamento nel tempo.

Le batterie al piombo acido, nonostante siano tra le soluzioni più economiche, richiedono un livello minimo di carica, generalmente attorno al 20%, per funzionare correttamente. D'altra parte, le batterie AGM sono in grado di assorbire energia in modo più rapido rispetto ad altre tipologie e presentano una durata considerevole, senza necessità di interventi di manutenzione.


L'ultima novità: le batterie LFP

Il mercato delle batterie sta assistendo all'emergere di una nuova tecnologia: le batterie al litio-ferro-fosfato (LFP). Queste innovative batterie, sebbene abbiano un funzionamento simile a quelle agli ioni di litio, si distinguono per l'utilizzo di materiali differenti per gli elettrodi e il separatore. A differenza delle tradizionali batterie agli ioni di litio, le batterie LFP non contengono nichel, cobalto o altre materie prime costose e preziose.

La tecnologia LFP presenta diverse vantaggi rispetto alle batterie agli ioni di litio convenzionali. In primo luogo, l'assenza di materiali costosi nella loro composizione le rende più economiche e accessibili sul mercato. Questo aspetto è particolarmente rilevante considerando la crescente domanda di soluzioni energetiche sostenibili e l'importanza di rendere disponibili tecnologie di accumulo accessibili a un'ampia fascia di consumatori.

Inoltre, le batterie LFP offrono prestazioni elevate in termini di stabilità e sicurezza. Grazie alla loro composizione chimica e alla struttura interna, queste batterie sono meno suscettibili a rischi come il surriscaldamento, il cortocircuito o il gonfiore, garantendo un funzionamento sicuro e affidabile nel tempo.

Un'altra caratteristica distintiva delle batterie LFP è la loro lunga durata. Queste batterie sono progettate per supportare un elevato numero di cicli di carica e scarica, garantendo così una vita utile prolungata e prestazioni costanti nel corso del tempo. Questo fa delle batterie al litio-ferro-fosfato una scelta ideale per applicazioni che richiedono un'elevata affidabilità e durata nel tempo, come sistemi di accumulo per energie rinnovabili, veicoli elettrici e dispositivi mobili.

In conclusione, le batterie al litio-ferro-fosfato rappresentano un'importante evoluzione nel campo delle tecnologie di accumulo energetico, offrendo prestazioni elevate, sicurezza e durata a un costo accessibile. Con il continuo sviluppo e miglioramento di questa tecnologia, ci si aspetta che le batterie LFP diventino sempre più diffuse e integrate in una vasta gamma di applicazioni in tutto il mondo.

Per saperne di più ti consigliamo di dare un'occhiata a questo carosello pubblicato sulla nostra pagina Instagram!

Vuoi ricevere un preventivo personalizzato? Inserisci l'indirizzo di tuo interesse nella barra di ricerca sottostante!


Tutti i vantaggi delle batterie per fotovoltaico

L'impiego congiunto di impianto e batterie per fotovoltaico rappresenta un metodo efficace per massimizzare i vantaggi derivanti dall'installazione di impianti fotovoltaici. Valutare l'efficacia dell'integrazione di un sistema di accumulo durante la fase di progettazione richiede un'analisi economica dettagliata, che può essere condotta utilizzando software specifici per la progettazione fotovoltaica.

Le batterie per fotovoltaico offrono una vasta gamma di benefici che vanno oltre il semplice stoccaggio dell'energia solare prodotta. Esploriamo in modo approfondito i principali vantaggi di questa soluzione:

  • Risparmi sui consumi energetici: Le batterie permettono di immagazzinare l'eccesso di energia solare prodotta durante le ore di luce e di utilizzarla quando necessario. Questo riduce la dipendenza dagli acquisti di energia dalla rete elettrica, portando a significativi risparmi sui costi energetici, specialmente considerando l'aumento dei prezzi dell'elettricità.
  • Indipendenza energetica: L'installazione di batterie consente agli impianti fotovoltaici di raggiungere un alto grado di autonomia energetica, riducendo la dipendenza dalla rete nazionale. Questo è particolarmente prezioso in aree remote o in situazioni di emergenza, dove l'accesso alla rete potrebbe essere limitato.
  • Ottimizzazione dell'energia: Le batterie consentono di gestire in modo efficiente l'energia prodotta dai pannelli solari, massimizzando l'autoconsumo e riducendo gli sprechi energetici.
  • Sostenibilità ambientale: Utilizzando le batterie per immagazzinare l'energia solare, gli impianti fotovoltaici contribuiscono a ridurre l'impatto ambientale complessivo dell'energia elettrica prodotta, promuovendo pratiche energetiche più sostenibili e sostenendo la transizione verso un'economia a basse emissioni di carbonio.
  • Stabilità del sistema elettrico: Le batterie possono migliorare la stabilità del sistema elettrico, specialmente in aree con una rete instabile o soggetta a interruzioni di corrente, stabilizzando la fornitura di energia e riducendo i rischi di blackout.
  • Riduzione delle perdite di trasmissione: Utilizzando l'energia solare prodotta localmente e immagazzinata nelle batterie, si riducono le perdite di trasmissione associate al trasporto dell'energia attraverso la rete nazionale, aumentando l'efficienza complessiva del sistema e riducendo i costi di manutenzione delle infrastrutture di trasmissione.

Nell'infografica sottostante trovi riassunti i principali vantaggi delle batterie per fotovoltaico:

I vantaggi di un impianto fotovoltaico con accumulo
I vantaggi di un impianto fotovoltaico con accumulo
Calcola il tuo preventivo

Fotovoltaico con accumulo: la sostenibilità delle batterie

L’Unione Europea punta al primato mondiale in tema di sistemi di accumulo. Da un lato l’obiettivo si focalizza sull’imposizione dei requisiti di sostenibilità molto più stringenti e che riguardino l’estrazione delle materie prime fino allo smaltimento delle batterie a fine vita. In secondo luogo, invece, è sottolineata la necessità di porre un freno al dominio dell’industria asiatica, una questione che ormai ha valicato persino i confini geopolitici.

Sostenibilità per tutto il ciclo di vita delle batterie

La proposta di regolamento sulle batterie per fotovoltaico, anche chiamati sistemi di accumulo, era già stata presentata due anni fa alla Commissione, nell’ambito della strategia per la mobilità sostenibile e, finalmente, il Parlamento e il Consiglio sono giunti a un accordo.

L’obiettivo principale? Migliorare l’impatto ambientale di un settore - quello dei sistemi di accumulo e del fotovoltaico in generale - in rapida crescita.

D’ora in avanti le batterie per fotovoltaico prodotte e importate in Europa dovranno rispettare ferreamente i requisiti di sostenibilità relativi al loro intero ciclo di vita, ovvero dall’estrazione, passando per la produzione e terminando infine con lo smaltimento.


Il fotovoltaico con accumulo è sempre necessario?

Noi di Otovo consigliamo di integrare una batteria per fotovoltaico al proprio impianto fotovoltaico a tutte quelle persone che vivono in una regione caratterizzata da frequenti disastri naturali o che non hanno una rete elettrica stabile.

Tuttavia, la maggior parte dei nostri clienti ci richiede un sistema di accumulo fotovoltaico per essere sempre più indipendenti dalla rete elettrica. Infatti, grazie agli accumulatori per fotovoltaico si può raggiungere un’indipendenza pari al 90%. Tuttavia, prima dell’acquisto è necessario pensare a diversi interventi di efficienza energetica per ridurre il fabbisogno di energia. Ti consigliamo per cui di rivolgerti a un esperto di fotovoltaico per scegliere il corretto dimensionamento della batteria solare e selezionare un accumulatore con un eccellente rapporto prezzo-prestazioni.

Quando è necessario avere un impianto fotovoltaico con accumulo?

Nel caso di aree remote, come zone di alta montagna, dove la rete elettrica non arriva, un impianto fotovoltaico a isola può essere la soluzione. Questa tecnologia, conosciuta anche come stand alone o off-grid, non è allacciata alla rete elettrica di distribuzione nazionale ed è in grado di fornire elettricità a utenze isolate. Come? Grazie alle batterie per fotovoltaico che incamerano il surplus di energia durante la giornata per poi renderla disponibile in un secondo momento!

Investire in accumulatore per fotovoltaico ha un suo costo. Per cui, se sei d’accordo di scambiare l’energia con la rete e se utilizzi la maggior parte dell’energia durante il giorno, probabilmente un impianto fotovoltaico tradizionale potrebbe soddisfare le tue esigenze.


Come scegliere la batteria giusta per il tuo impianto fotovoltaico?

Dopo aver visto come funziona una batteria di accumulo fotovoltaico e altre curiosità, vediamo ora come scegliere la batteria più adatta alle proprie esigenze.

Anzitutto è cruciale considerare tre elementi fondamentali:

  • Capacità, ovvero la la quantità di energia elettrica che la batteria è in grado di accumulare ed erogare in kilowattora (kWh).
  • Potenza, dunque la velocità con cui la batteria può immagazzinare o rilasciare l'energia.
  • Numero di cicli, il numero minimo di cicli per i quali la batteria mantiene le specifiche condizioni garantite dal produttore.

Inoltre, la scelta delle batterie fotovoltaiche per il tuo sistema solare dipende molto dal tuo fabbisogno energetico e dalle dimensioni dell’impianto.

Supponiamo ad esempio di essere in possesso di un impianto residenziale di autoconsumo composto da 12 pannelli da 400 Wp, per un totale di 4.8 kWp. In questo caso sarebbe opportuno installare una batteria con 10KWh. Se, invece, si installano 20 pannelli da 400 Wp (per un totale di 8 kWp) sul proprio tetto di casa, una batteria da 15 kWh sarebbe più consona.

Ad oggi molte persone vogliono abbattere o eliminare la spesa del gas, usando solo energia. In questo specifico caso, bisognerà tener presente che si dovrà investire in un sistema di accumulo con una capacità da 6 o 8 kWh, soprattutto se si usa l'energia solare per riscaldare la propria abitazione d'inverno.

Quanto costa una batteria di accumulo per fotovoltaico?

Il prezzo delle batterie per fotovoltaico può essere alto. Una batteria da 10 kWh si aggira intorno ai 10.000-12.000€, mentre un accumulatore da 15 kWh può raggiungere i 15.000€.

Tuttavia, il prezzo generale degli accumulatori per fotovoltaico ha avuto un calo interessante. Per questo motivo il fotovoltaico con batteria di accumulo sta diventando sempre più conveniente.

Per quanto riguarda invece il rientro dell'investimento, considerando i tempi di rientro dell’investimento, un impianto fotovoltaico da 3,5 kWp con una batteria da 7 kWp ha un rendimento del 20-25% l’anno che consente un rientro dell'investimento tra i 7 e 10 anni.

Questo dato è superiore al rientro dell’investimento di un impianto senza batterie, che si ripaga molto più velocemente dato che il prezzo dell’impianto è notevolmente inferiore.

Batterie per fotovoltaico: 5 errori da evitare

Di seguito i 5 errori da evitare per installare adeguatamente un sistema di accumulo:

  • Acquistare batterie realizzate con materiali scadenti
  • Non fare caso al dimensionamento del sistema di accumulo
  • Fare manutenzione ai pannelli dimenticando le batterie
  • Affidarsi a montatori non specializzati
  • Scegliere marche di accumulatori non garantite
Sistema di accumulo: 5 errori da evitare
Sistema di accumulo: 5 errori da evitare

Dove è meglio instrallare le batterie per fotovoltaico?

Le batterie per fotovoltaico sono racchiuse all’interno di un apposito involucro che è collegato a un sistema di ventilazione. Questi contenitori sono molto importanti, in quanto garantiscono l’isolamento dei sistemi di accumulo fotovoltaico e li proteggono dalle variazioni di temperatura e dal contatto diretto con l’uomo, in modo da evitare qualsiasi pericolo.

Questo perché, nel corso della carica normale e specialmente in caso di sovraccarico, un accumulatore fotovoltaico emette una grande quantità di idrogeno e ossigeno, che potrebbero portare a un rischio di esplosione.

Per evitare un’eventualità del genere è necessario scegliere una collocazione adatta, che normalmente è rappresentata da un locale interno dotato di un sistema di ventilazione regolabile in grado di effettuare il rinnovo dell'aria anche nelle parti superiori, in quanto l'idrogeno, più leggero dell'aria, tende ad accumularsi in tali zone.

La maggior parte delle persone sceglie di collocare le batterie per fotovoltaico in locali quali garage o cantine.

Fotovoltaico con accumulo: 5 errori da evitare

Scopri di seguito le cose da evitare per mantenere il tuo fotovoltaico con accumulo sempre al massimo delle sue performance.

Essere sempre attenti e avere un occhio di riguardo anche per le piccole problematiche può davvero fare la differenza per la produzione corretta del tuo sistema solare.

  • Scegliere marche di batterie per fotovoltaico non garantite
  • Acquistare sistemi di accumulo realizzati con materiali scadenti
  • Non usufruire della detrazione al 50% per l’acquisto delle batterie
  • Fare manutenzione al proprio impianto dimenticandosi delle batterie
  • Scegliere un dimensionamento sbagliato delle batterie

Fotovoltaico con accumulo: come conservare le batterie

Per assicurare il corretto funzionamento di un sistema di accumulo fotovoltaico, ecco per te alcuni consigli su come conservare al meglio le batterie!

  • Garantire la giusta temperatura e livello di carica
  • Evitare che i terminali delle batterie si tocchino
  • Separare le batterie per età e tipo
Come conservare al meglio le batterie
Come conservare al meglio le batterie

Scegli le batterie per fotovoltaico Otovo

In questo articolo ti abbiamo voluto spiegare nel dettaglio come funziona una batteria di accumulo, ora andiamo a vedere l'offerta di Otovo!

Offriamo alla nostra clientela diverse tipologie di accumulatori per fotovoltaico delle principali marche, tra cui:

Inoltre, siamo soliti collaborare anche con altre marche di batterie per fotovoltaico. Al momento, però, a causa di alcuni ritardi nell'approvvigionamento, non rientrano più nella nostra offerta:

Voglio più informazioni


Per concludere

Speriamo questo articolo ti sia stato utile per capire di più su come funziona una batteria di accumulo, e se desideri ricevere il tuo preventivo personalizzato per un impianto fotovoltaico clicca subito il link qui sotto e inizia la tua Rivoluzione Solare con Otovo!

Prima di concludere, se vuoi sapere ancora di più su come funziona una batteria di accumulo e quali sono i suoi vantaggi, non perderti la diretta solare sulla nostra pagina Facebook in cui entriamo nel vivo dell'argomento delle batterie per fotovoltaico!


Domande frequenti

Come funziona una batteria di accumulo fotovoltaico?

Una batteria di accumulo fotovoltaico funziona immagazzinando l'energia elettrica prodotta dai pannelli solari durante i periodi di sovraproduzione, consentendo poi l'utilizzo di tale energia in momenti in cui la produzione solare è limitata o assente.

Quanto durano le batterie di accumulo per fotovoltaico?

I sistemi di accumulo più avanzati disponibili sul mercato offrono garanzie di 10 anni, e in alcuni casi possono essere estese fino a 20 anni. Sono progettati per sostenere un numero elevato di cicli di carica completi, generalmente intorno a 10 o 12.000 cicli. Questo si traduce in una durata operativa di oltre 20 anni, garantendo una lunga vita utile del sistema.

Ricevi un'offerta!
Ti sei iscritto correttamente a Otovo Italia | Blog Fotovoltaico in Italia
Bentornato! Sei entrato correttamente.
Bene! Ti sei iscritto correttamente.
Il tuo link è scaduto
Benissimo! Controlla la tua mail per trovare il link per accedere.