Inizia a risparmiare ora con Otovo. Scopri ora il potenziale del tuo tetto!

Una guida Otovo per scegliere l’asciugatrice

Se hai iniziato a leggere questo articolo molto probabilmente starai pensando di acquistare uno degli elettrodomestici tra i più venduti sul mercato: l’asciugatrice. Questo è un elettrodomestico indispensabile per asciugare il bucato durante i mesi invernali o le giornate di pioggia. Inoltre, risulta particolarmente comoda per coloro che vivono in città e non hanno la possibilità di stendere i panni all’aria aperta.

Nell'ultimo decennio, le vendite di asciugatrici nel nostro paese sono triplicate, raggiungendo la cifra di 551.000 vendite nel 2020. Inoltre, c’è da ribadire che i consumatori sono diventati sempre più consapevoli dell’impatto energetico e su come questo fattore possa impattare negativamente sia sull’ambiente che sul portafoglio. Questo trend è sottolineato dal fatto che, nel 2021, solo il 2% dei modelli di asciugatrice venduti non rientravano nella classe energetica più alta.

Il consumo energetico è solo uno dei fattori da tenere in considerazione  prima di acquistare un’asciugatrice. In questo blog vediamo insieme quali sono gli aspetti da prendere in considerazione per scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze.

Prima di iniziare calcolati un preventivo gratuito in meno di un minuto. Ti basterà immettere l'indirizzo di tuo interesse nella barra di ricerca sottostante:

Sei pronto? Iniziamo!


L’impatto economico ed energetico dell’asciugatrice

Se stai considerando gli aspetti economici ed energetici prima di comprare un elettrodomestico, non sei né il primo né l’ultimo. Infatti, questi due aspetti sono fondamentali quando bisogna valutare l’acquisto di un apparecchio elettronico.

Prima di tutto è importante avere chiaro il budget a disposizione. In commercio esistono diverse soluzioni adatte a tutti. I prezzi dei modelli più economici di asciugatrici si aggirano attorno ai 200€, mentre i modelli più moderni e accessoriati possono raggiungere anche i 2000€. Questi sono solitamente i modelli smart, utilizzati sia nelle smart home sia in contesti professionali.

Prendendo in considerazione l’impatto economico, è bene specificare che questo non risente solamente della spesa, ma anche del consumo energetico. Questo dipende molto dalla frequenza di utilizzo e dalle caratteristiche dell’apparecchio elettrico. Per questo motivo è importante scegliere un modello con classe energetica elevata (A++ o A+++) dato che consuma di meno salvaguardando sia l’ambiente che la bolletta.

Nello specifico, un'asciugatrice di classe A+++ in un anno consuma meno di 1,5 kWh, che tradotto in denaro significa meno di 50€ in 12 mesi.

Sicuramente la spesa aumenta se la classe energetica diminuisce. Un’asciugatrice di classe A, per esempio, consuma circa 2 kWh all’anno, che corrisponde a circa 80€. Con un apparecchio di classe B o C, invece, si arriva a spendere sui 120€-160€ all’anno.

Per effettuare la migliore scelta dal punto di vista energetico è consigliabile considerare modelli a basso consumo che non superino la soglia dei 180 kWh all’anno.

È molto semplice trovare questo tipo di informazione, dato che tutti gli e-commerce specializzati tendono a condividere questo dato, oppure, se sei alla ricerca di un’asciugatrice in negozio, puoi direttamente trovare questa informazione nelle specifiche tecniche del prodotto. In assenza di un’indicazione del consumo energetico annuo troverai un’indicazione relativa al consumo ponderato per centro cicli di asciugatura.


Dimensioni e rumorosità

La maggior parte delle asciugatrici in commercio ha una capacità di carico compresa tra i 7 kg e i 9 kg e delle dimensioni piuttosto standard che si aggirano attorno agli 80x60x60 cm circa.

Da sottolineare il fatto che le asciugatrici che accolgono grossi carichi sono più lente nel processo di asciugatura e possono arrivare a consumare di più per ottenere un asciugatura simile agli apparecchi più piccoli.

Questo fattore incide in relazione a quanti vestiti devi asciugare e quanto è numerosa la famiglia.

Un altro fattore che molti considerano è la rumorosità, soprattutto se si abita in condominio dove i rumori potrebbero diventare un problema.

L’emissione acustica delle asciugatrici è misurata in decibel (dB) e si possono trovare i dettagli relativi a questa misura all’interno delle specifiche tecniche dell’elettrodomestico. Solitamente, la rumorosità delle asciugatrici non supera il valore di 67 dB.


Funzionalità

Un altro aspetto che molti considerano prima dell’acquisto di un asciugatrice sono le funzionalità disponibili. La maggior parte delle asciugatrici consente di scegliere tra diverse tipologie di programmi per l'asciugatura di diversi tessuti. Inoltre, le asciugatrici più moderne possono essere collegate al Wi-Fi e smaltire i residui d’acqua.


Asciugatrice e lavatrice: conviene la lavasciuga?

La lavasciuga è un elettrodomestico che è sempre più comune nelle case degli italiani, dato che consente di lavare e asciugare il bucato utilizzando un unico elettrodomestico. Tuttavia, questo apparecchio non è conveniente poiché è considerato un elettrodomestico energivoro. Infatti, con la lavasciuga il consumo è maggiore, anche se i costi di investimento iniziale sono inferiori. Inoltre, se si fa il bucato più volte a settimana la lavasciuga può essere un problema. Infatti, le tempistiche sono molto lunghe, a volte anche di 3 ore.


Elettrodomestici e fotovoltaico

Tutti gli elettrodomestici hanno un impatto sull’ambiente. In un nostro articolo sugli elettrodomestici che consumano più energia avevamo stimato che, in un anno, una famiglia italiana produce circa 17 miliardi di emissioni di CO2 con gli apparecchi elettrici. In questo caso, le fonti di energia pulita e rinnovabile possono essere la soluzione a questo problema. Otovo ti permette di installare un impianto fotovoltaico sul tuo tetto per beneficiare della produzione di energia solare, senza impattare negativamente l’ambiente. Inoltre, installando un sistema fotovoltaico sul tuo tetto potrai avere diversi vantaggi:

  • I sussidi statali quali Bonus Ristrutturazioni e Superbonus 110
  • Lo scambio sul posto che ti consente di immettere l’energia in eccesso nella rete per poi prelevarla in un secondo momento
  • La liquidazione delle eccedenze avviene quando l’energia immessa in rete è maggiore di quella prelevata. In questo caso, il Gestore dei Servizi Energetici provvederà a pagare l’energia in eccesso
  • L'autoconsumo è reso possibile dall’installazione di impianti fotovoltaici con accumulo che consentono di ridurre la domanda di elettricità alla rete.

In conclusione, prima di scegliere un’asciugatrice è importante valutare diversi aspetti, quali budget, efficienza energetica, dimensioni, rumorosità e funzionalità. Inoltre, abbiamo visto come è meglio acquistare due apparecchi elettrodomestici distinti, lavatrice e asciugatrice, invece di puntare su una lavasciuga. Questa scelta, infatti, permette di ottenere risultati migliori. Tuttavia, per ridurre la carbon footprint e contrastare il surriscaldamento globale è consigliabile asciugare il bucato all’aria aperta o utilizzare fonti di energia pulita, quali il fotovoltaico, per alimentare questi elettrodomestici.

Passa al solare con Otovo. Inserisci l'indirizzo di tuo interesse nella barra di ricerca sottostante per ricevere un preventivo in meno di un minuto.

You’ve successfully subscribed to Otovo Italia | Blog Fotovoltaico in Italia
Welcome back! You’ve successfully signed in.
Great! You’ve successfully signed up.
Your link has expired
Success! Check your email for magic link to sign-in.