Inizia a risparmiare ora con Otovo. Scopri ora il potenziale del tuo tetto!

Cinque soluzioni per salvaguardare il Pianeta proposte dal Report IPCC

L’ultima stesura del rapporto IPCC è stata pubblicata ad Aprile 2022 e si è focalizzata sulle soluzioni atte a limitare il riscaldamento globale così da rendere e mantenere la Terra un luogo abitabile.

Dal report emerge una buona notizia: siamo ancora in tempo per agire e riportare la terra in uno status vivibile per il futuro. Tuttavia, gli effetti del surriscaldamento globale si incominciano a farsi sentire. Infatti, in questi ultimi mesi gli incendi dovuti al clima hanno già bruciato moltissime foreste in tutta Europa, per una superficie totale grande quanto il Molise. Da inizio anno sono andati in fumo più di 400 mila ettari di superficie boschiva, 40 mila dei quali nelle prime settimane di Luglio.

In questo articolo elencheremo alcune delle soluzioni raccomandate dall’IPCC per limitare le emissioni di gas serra e il riscaldamento globale.


Prima di iniziare a leggere, perché non calcoli un preventivo personalizzato per un impianto fotovoltaico? In questo modo aiuterai a salvaguardare il Pianeta producendo energia pulita. Ti basterà immettere l’indirizzo di tuo interesse nella barra di ricerca sottostante:

Sei pronto? Iniziamo!


Ridurre il consumo di combustibili fossili

I combustibili fossili sono responsabili del 34% delle emissioni globali. È proprio per questo motivo che è necessaria una transizione energetica per far sì che i consumi di carbone, petrolio e gas diminuiscano rispettivamente del 95%, 60% e 45% entro il 2050 rispetto al 2019.

Per compensare questi cali è fondamentale sviluppare energie a basse emissioni, come il solare, l’eolico o  l’energia idroelettrica. Tuttavia generare queste energie pulite richiede tempo e investimenti. Come si può notare dal carosello seguente, alcuni paesi europei hanno già iniziato a investire nelle energie rinnovabili, soprattutto Italia, Spagna e Germania.


Preservare le foreste e gli altri ecosistemi

Negli ultimi anni, numerosi paesi hanno iniziato a dare moltissima importanza al settore agricolo e forestale, dato che il corretto utilizzo del suolo è in grado di ridurre le emissioni catturando il carbonio emesso da altri settori.

In particolare, in ambito agricolo si sta puntando a una netta riduzione dei fertilizzanti sintetici, a una diversificazione delle colture e a una migliore gestione dei rifiuti animali.

D’altro canto, i consumatori dovranno cambiare il loro comportamento, favorendo prodotti green e diete più ricche di verdure. Il consumo di carne dovrà essere ridotto, favorendone la qualità.

Infine, è di vitale importanza preservare e ripristinare le foreste e altri ecosistemi come le paludi costiere, le savane e le praterie.


Utilizzare mezzi di trasporto meno inquinanti

Esistono diverse soluzioni per ridurre le emissioni di gas serra nel settore dei trasporti. Nei nostri articoli abbiamo già affrontato nel dettaglio il concetto di mobilità sostenibile e dei risparmi, sia monetari che sostenibili, che un’auto elettrica può apportare alle nostre vite.

Il Report IPCC 2022 evidenzia le seguenti soluzioni:

  • Ridurre la domanda dei trasporti, in particolare prediligendo il lavoro da remoto
  • Utilizzare i mezzi di trasporto pubblico invece delle nostre auto private
  • Prediligere modalità di spostamento attive come la bicicletta
  • Promuovere i veicoli elettrici

Inoltre, bisognerebbe ridurre i viaggi aerei: gli esperti del IPCC ritengono che tutti dovrebbero limitarsi a un volo a lungo raggio (oltre 4.000km) all’anno.


Sviluppare tecnologie che catturano l’anidride carbonica

Oltre ai nostri sforzi per limitare le emissioni di gas serra è necessario sviluppare delle tecnologie che catturino la CO2 per compensare le emissioni di settori che non sono in grado di ridurre sufficientemente le proprie emissioni.

Ad oggi esistono soluzioni artificiali di cattura e stoccaggio della CO2, conosciute con il nome Carbon Capture and Storage. Tuttavia, azioni naturali come il rimboschimento possono essere ottime opzioni per ridurre la quantità di anidride carbonica nell’atmosfera.

La modalità più conosciuta per la riduzione della CO2 rimane sempre la cattura da solvente. Questo processo consiste nell’estrazione del carbonio mediante processi chimici. La CO2 viene quindi compressa, raffreddata e liquefatta per la conservazione.

Nonostante questa sia la modalità più utilizzata, risulta una soluzione ad alta intensità energetica e costosa.


Distribuire i flussi finanziari

L’ultimo punto del documento si riferisce ai flussi finanziari. Riguardo ciò, l’IPCC afferma che i flussi finanziari pubblici e privati verso i combustibili fossili sono sempre maggiori di quelli per l’adattamento e la mitigazione dei cambiamenti climatici.

Perciò è necessario invertire questa tendenza per limitare il surriscaldamento globale. Nello specifico, i finanziamenti per limitare il cambiamento climatico dovrebbero essere da tre a sei volte superiori ai livelli attuali.


Conclusione

Ridurre la domanda di trasporto pubblico, favorire l’uso delle biciclette, cambiare i flussi finanziari sono tutte attività che l'APP consiglia per consumare meno energia e risorse.  I Paesi più sviluppati dovrebbero essere i primi a svolgere questi compiti per raggiungere la carbon neutrality entro il 2050. Ma questo è molto più complesso di quanto sembra. Infatti, limitare il riscaldamento globale a lungo termine non è possibile solamente con azioni sostenibili. Sarà infatti fondamentale sviluppare delle nuove tecnologie per la cattura di anidride carbonica per assorbire più carbonio di quello che emettiamo.


Vuoi anche tu contribuire al processo di decarbonizzazione? Unisciti alla rivoluzione solare con Otovo.

Per ricevere un preventivo personalizzato inserisci l’indirizzo di tuo interesse nella barra di ricerca sottostante. Otterrai un’offerta in meno di un minuto.


Domande Frequenti

Di cosa tratta il rapporto IPCC 2022?

Il rapporto IPCC 2022 segnala che il mondo è destinato a raggiungere il livello di 1,5°C entro i prossimi decenni e propone delle soluzioni che aiuterebbero a prevenire un disastro ambientale.

You’ve successfully subscribed to Otovo Italia | Blog Fotovoltaico in Italia
Welcome back! You’ve successfully signed in.
Great! You’ve successfully signed up.
Your link has expired
Success! Check your email for magic link to sign-in.