Inizia a risparmiare ora con Otovo. Scopri ora il potenziale del tuo tetto!

Le misure d’emergenza per le fonti di energia rinnovabile

La Commissione europea ha presentato in questi giorni la bozza di un nuovo regolamento d’emergenza contenente una serie di semplificazioni burocratiche per accelerare gli iter autorizzativi dei progetti rinnovabili.

Si tratta di operazioni necessarie dettate dal difficile momento storico e dal peggioramento della crisi energetica che stiamo vivendo a livello non solo europeo, bensì mondiale.

Si tratta di un regolamento che punta ad attuare le misure chiave previste dal REPowerEU, il piano approvato il 18 maggio 2022 che promuove l’uso di fonti rinnovabili per accelerare la transizione verso l'energia pulita e aumentare l'efficienza energetica.

Chiarendo e imponendo scadenze vincolanti per le autorizzazioni fotovoltaiche, questo regolamento d’emergenza si applicherà entro la fine del 2022 e varrà per un intero anno per tutti gli Stati membri dell’UE.

In questo articolo andremo ad analizzare nello specifico queste nuove misure, ne vedremo le caratteristiche principali e anche i possibili limiti.

Infine vedremo l’importanza che accelerare l’uso dell’energia rinnovabile riveste per il Pianeta.

Se prima di proseguire desideri sapere come installare un impianto fotovoltaico, digita il tuo indirizzo nella barra sottostante e calcola subito il tuo preventivo con Otovo.

Bene, iniziamo!


L’importanza dell’energia solare

Prima di vedere le varie misure che verranno introdotte, soffermiamoci un attimo sull’importanza dell’energia solare.

Questa è una fonte rinnovabile e pulita perché non produce emissioni di CO2, è disponibile ogni giorno dell’anno e nel corso dell'intera giornata anche quando ci sono nuvole.

Inoltre rappresenta la fonte energetica rinnovabile più a basso costo che può essere introdotta rapidamente e con vantaggi diretti sui cittadini, sulle imprese e su ogni altra realtà.

Per questo motivo la Commissione europea si è posta l’obiettivo di accelerare il ritmo di installazione delle apparecchiature solari proponendo nuove procedure autorizzative caratterizzate soprattutto da tempistiche rapide.

Vediamo ora quali sono queste nuove misure.


Interesse pubblico prioritario

La novità più importante che sarà introdotta dal regolamento è che la progettazione, la realizzazione e l’esercizio degli impianti rinnovabili verranno considerati di “interesse pubblico prioritario” e “a servizio della salute e sicurezza pubblica”.

Questo consentirà alle nuove procedure di autorizzazione di beneficiare con effetto immediato di una valutazione semplificata per specifiche deroghe alla legislazione ambientale dell’Unione Europea e darà quindi una nuova spinta al settore delle energie rinnovabili.


Il fotovoltaico sugli edifici

La Commissione europea ha deciso di imporre il termine massimo di un mese per la procedura di autorizzazione dedicata agli impianti fotovoltaici su strutture artificiali, esistenti o future, comprese i tetti e le facciate degli edifici.

Tale proposta esonera inoltre gli impianti dalla necessità di effettuare determinate valutazioni ambientali, introducendo il concetto di “silenzio amministrativo positivo”.

Produci la tua energia con Otovo


Repowering

Un altro elemento su cui la Commissione intende agire riguarda il ripotenziamento, o repowering, degli impianti.

Questo termine indica un intervento tecnologico, eseguito su un impianto entrato in esercizio da almeno tre anni, che consente di incrementare la potenza del sistema mediante l’aggiunta di una o più stringhe di moduli solari.

Si punta dunque a snellire il processo di rilascio delle autorizzazioni per il ripotenziamento fotovoltaico includendo tutte le valutazioni ambientali pertinenti in un nuovo termine massimo di sei mesi.

Inoltre è in programma l’entrata in vigore di una procedura semplificata per le connessioni alla rete nei casi in cui il repowering non superi un aumento del 15% della capacità totale rispetto al progetto originario.


Gli ostacoli

Nonostante la volontà dimostrata da tutti i Paesi UE di voler rendere concrete al più presto tali azioni, sono molti gli ostacoli da superare.

Prima di tutto, le forti pressioni inflazionistiche che il mercato europeo sta attraversando stanno danneggiando le catene di approvvigionamento dell’energia europea e ciò ha una ricaduta diretta sui costi delle materie prime, ad oggi sempre più difficili da recuperare.

In secondo luogo, prima di poter procedere alle nuove semplificazioni proposte, gli investitori e gli sviluppatori hanno bisogno di chiarezza sulle entrate future, i governi nazionali devono perciò chiarire al più presto il loro approccio ai limiti di reddito e farlo in tempi brevi. Cosa, nella realtà dei fatti, molto ardua.

Ma nonostante inconvenienti e complicazioni, la prospettiva di dare vita a nuove e determinanti regole per il settore energetico rinnovabile fa ben sperare tutti i Paesi europei.

“Queste misure di emergenza sulle autorizzazioni per le rinnovabili sono esattamente ciò di cui l’Europa ha bisogno", ha ricordato Giles Dickson, amministratore delegato dell’associazione WindEurope, “[...] e dopo il prossimo inverno dovremo continuare a costruire il maggior numero possibile di nuove energie rinnovabili per raggiungere i nuovi obiettivi di sicurezza energetica al 2030”.

Queste misure rientrano infatti nel più grande obiettivo dell’Agenda 2030, un programma d'azione sottoscritto nel 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU per ottenere un futuro migliore e più sostenibile per tutti e dell’European Green Deal, che punta a rendere l'Europa climaticamente neutra entro il 2050 e porre le energie rinnovabili al centro del sistema energetico.

Si tratta di azioni importanti che possono impattare positivamente e una volta per tutte il nostro domani e le nostre vite.

Noi di Otovo portiamo avanti ogni giorno questi obiettivi portando l’energia solare sulle case di sempre più italiani, permettendo loro di iniziare a percorrere una nuova e sostenibile strada che ha a cuore l’ambiente.

Se desideri scoprire anche tu come iniziare a produrre energia pulita, questo è il momento giusto.

Cliccando il link sottostante potrai calcolare subito un preventivo gratuito e personalizzato per un impianto fotovoltaico. Non aspettare oltre e inizia ora la tua rivoluzione solare!

Fai del bene al tuo futuro con Otovo


Domande frequenti

Cosa propone il regolamento d’emergenza della Commissione europea?

Il nuovo regolamento d’emergenza UE prevede una serie di semplificazioni burocratiche per accelerare gli iter autorizzativi dei progetti per le energie rinnovabili.

Quali sono le principali fonti di energia rinnovabile?

Tra le principali fonti di energia rinnovabile troviamo l’energia solare, l’energia eolica, l’energia geotermica e l’energia idroelettrica.

You’ve successfully subscribed to Otovo Italia | Blog Fotovoltaico in Italia
Welcome back! You’ve successfully signed in.
Great! You’ve successfully signed up.
Your link has expired
Success! Check your email for magic link to sign-in.