Inizia a risparmiare ora con Otovo. Scopri ora il potenziale del tuo tetto!

Una breve guida sulle colonnine di ricarica

Il mondo della mobilità sta cambiando velocemente e sempre più auto elettriche a bassa emissione di CO2 stanno conquistando il mercato mondiale e di conseguenza il servizio di colonnine di ricarica è sempre più necessario.

In questo articolo tratteremo le colonnine di ricarica per auto elettriche e vedremo come queste, grazie al fotovoltaico, hanno già dato la possibilità ad alcuni di muoversi in modo più sostenibile, con emissioni zero e un’autonomia sempre maggiore.

Prima di iniziare a leggere, però, calcolati subito un preventivo gratuito e personalizzato per un impianto fotovoltaico sul tuo tetto. Immetti l'indirizzo di tuo interesse nella barra di ricerca sottostante e riceverai un'offerta solare in meno di un minuto!


Come funzionano le colonnine di ricarica per auto elettriche?

Iniziamo il nostro articolo andando a vedere più nello specifico cosa sono e come funzionano le colonnine di ricarica per auto elettriche.

Le colonnine di ricarica per auto elettriche, anche conosciute come stazioni di ricarica EV (Electric Vehicle), sono strutture progettate per fornire energia elettrica agli veicoli elettrici (EV) per ricaricare le loro batterie. Ecco il processo il quale funzionano e, dunque, ricaricano i veicoli elettrici:

  • Connessione fisica: L'auto elettrica viene parcheggiata vicino alla colonnina di ricarica e collegata attraverso un cavo elettrico. Questo cavo è dotato di connettori specifici che si adattano sia alla presa della colonnina di ricarica che alla presa di ricarica dell'auto.
  • Identificazione e autorizzazione: Alcune colonnine di ricarica richiedono un'autenticazione dell'utente per iniziare la ricarica. Questo può essere fatto tramite una carta RFID, un'applicazione mobile o un codice PIN. Una volta identificato e autorizzato l'utente, la colonnina comunica con il veicolo elettrico per verificare la compatibilità e l'autorizzazione alla ricarica.
  • Fornitura di energia: Una volta autorizzata, la colonnina inizia a fornire energia elettrica all'auto elettrica. La velocità di ricarica dipende dalla potenza della colonnina e dalle specifiche del veicolo. Esistono diverse tipologie di colonnine con potenze diverse: da quelle domestiche che possono erogare potenze basse (tipicamente da 3 a 7 kW), a colonnine rapide che possono erogare potenze molto elevate (anche superiori a 350 kW).
  • Controllo e monitoraggio: Durante il processo di ricarica, la colonnina e l'auto monitorano costantemente vari parametri come la tensione, la corrente e la temperatura per garantire una ricarica sicura ed efficiente. Alcune colonnine possono essere gestite e monitorate a distanza tramite connessioni internet per il controllo remoto e la risoluzione dei problemi.
  • Fine della ricarica: Una volta che la batteria dell'auto è completamente carica o quando l'utente interrompe la ricarica, la colonnina interrompe l'erogazione di energia e il veicolo si disconnette.

Le colonnine di ricarica per auto elettriche possono essere installate in una vasta gamma di luoghi, tra cui parcheggi pubblici, aree residenziali, stazioni di servizio, centri commerciali, hotel e aziende. Sono un componente fondamentale dell'infrastruttura per veicoli elettrici e svolgono un ruolo cruciale nel supportare l'adozione e la diffusione di veicoli a zero emissioni.

Andiamo ora a vedere le diverse tipologie di colonnine di ricarica che si possono trovare al giorno d'oggi sul mercato.


Quali sono le tipologie di colonnine di ricarica per auto elettriche?

Le colonnine di ricarica elettriche sono principalmente di due tipologie: le colonnine di ricarica elettriche per il settore privato e semipubblico, e le colonnine di ricarica per il settore pubblico. Vediamole insieme nel dettaglio.

  • Colonnine elettriche per il settore privato e semipubblico: vengono solitamente usate in abitazioni familiari, negozi, ristoranti, alberghi, banche e parcheggi aziendali
  • Colonnine elettriche per il settore pubblico: appartengono a questa categoria le colonnine di ricarica elettriche che trovi per la città, fuori dalle stazioni o dagli aeroporti. Questi dispositivi, che sono installati da fornitori di energia e gestori di rete, aumenteranno a vista d’occhio dopo che l'Italia ha stabilito gli obiettivi con l’Europa per ridurre le emissioni di CO2. Infatti, il Ministro della Transizione ecologica Cingolani ha affermato che sono in arrivo nel Belpaese ben 29 mila colonnine di ricarica elettriche
Tipologie
Tipologie
Voglio un'offerta personalizzata


Come si ricarica un'auto elettrica?

Le auto elettriche offrono diverse opzioni per la ricarica attraverso le colonnine di ricarica dedicate e seguendo quattro modalità specificate da uno standard stabilito dalla CEI (Commissione Elettrotecnica Internazionale).

Nel contesto europeo, la modalità più diffusa è denominata "MODO 3": un metodo che implica l'uso di un cavo dotato di un sistema di protezione dedicato, garantendo un funzionamento sicuro durante la ricarica.

Il funzionamento di questa modalità è limitato alle stazioni di ricarica fisse, il che assicura costantemente le condizioni di sicurezza per i veicoli e le persone. Ad esempio, in caso di eventuali problemi durante la ricarica, il sistema interrompe automaticamente il processo, rendendo la colonnina priva di tensione.

Il processo di ricarica attraverso il cosiddetto "MODO3" segue 3 semplici passaggi:

  • Bisogna parcheggiare l'auto presso la stazione di ricarica per veicoli elettrici e, dopo l'identificazione tramite app o tessera, si dovrà collegare il veicolo alla colonnina mediante il cavo di connessione
  • Si attenderà il tempo necessario per completare la ricarica (generalmente di poche ore nelle aree pubbliche). In questa operazione non sarà indispensabile rimanere vicino al veicolo
  • Al termine della procedura, si interromperà la ricarica attraverso l'applicazione o la tessera, quindi si scollegherà e il cavo d'alimentazione

Colonnine di ricarica per auto elettriche: dove e come trovarle?

Oggigiorno le stazioni di ricarica elettriche sono presenti praticamente ovunque, sia nelle aree urbane che extraurbane e lungo le autostrade.

Identificare la posizione di ciascuna di esse è un procedimento piuttosto agevole: è possibile infatti individuarle tramite Google Maps oppure scaricando un'applicazione gratuita nello store del proprio smartphone.

Utilizzando Google Maps, è sufficiente inserire "colonnine elettriche" nella barra di ricerca e la mappa del territorio comparirà, mostrando la localizzazione delle stazioni di ricarica disponibili.

Un processo simile avviene con le app, le quali consentono di visualizzare la mappa dell'Italia e ricevere informazioni sulle posizioni delle stazioni di ricarica elettrica più vicine.


Quante colonnine di ricarica ci sono in italia?

I più recenti dati raccolti in Italia ci dicono che a marzo 2024 abbiamo raggiunto un totale di 54.164 punti di ricarica destinati alle auto elettriche. Questo dato è stato fornito da Motus-E, un'associazione impegnata nella costante monitoraggio delle installazioni e nella pubblicazione periodica dei risultati delle proprie indagini. Nel frattempo, il numero di auto elettriche in circolazione ha raggiunto la cifra di 226.799 unità.

Per quanto riguarda le potenze, la maggior parte (83%) delle colonnine opera utilizzando corrente alternata (AC), con una potenza massima fino a 49 kW, mentre il restante 17% utilizza corrente continua (DC), con potenze superiori ai 50 kW.

Analizzando invece la distribuzione geografica:

  • Circa il 58% delle infrastrutture si trova nel Nord Italia
  • Il 19% si trova nel Centro Italia
  • Il 22% nel Sud Italia e nelle Isole

Riguardo alle singole regioni, la Lombardia si distingue per il maggior numero di installazioni, con 10.158 punti di ricarica. Seguono il Piemonte (5.841), il Veneto (5.167), il Lazio (5.141) e l'Emilia-Romagna (4.516).

È incoraggiante notare anche la crescita delle installazioni di colonnine di ricarica lungo le autostrade, dove sono presenti 942 stalli per auto elettriche, distribuiti nel 40% delle aree di servizio. Di questi, l'85% utilizza corrente continua, con il 61% che offre una potenza pari o superiore a 150 kW.


Quanto tempo ci vuole per ricaricare un auto elettrica a casa?

Per quanto riguarda il tempo impiegato a caricare un veicoli per mezzo di una colonnina di ricarica per auto elettriche, esso dipende molto da quanta energia ci serve e dalla potenza della colonnina di ricarica stessa. È bene tenere presente che le batterie non assorbono l’energia in modo omogeneo: una volta raggiunto l’80%, infatti, l’immissione di energia è molto più lenta.

In generale, un’auto media con 50 kWh di batteria (per esempio una Renault Zoe o Tesla Model 3) ci mette circa 6.5 ore a ricaricare con una colonnina da 7.4 kW. Se abbiamo invece una colonnina di ricarica da 3 kW, ci metteremo il doppio del tempo.

Le colonnine di ricarica per auto elettriche pubbliche hanno una potenza superiore a quelle domestiche. Infatti, la potenza minima è di 22 kW. Per cui, una colonnina da 22 kW ci impiega circa 2 ore a caricare una vettura con batteria da 50 kW; una colonnina da 50 kW circa un’ora, mentre con in una stazione elettrica da 350 kW può metterci meno di 25 minuti.


Quanto costa una colonnina di ricarica?

Arrivati a questo punto ti starai chiedendo: quanto costa un colonnina di ricarica? Scopriamolo!

Per prima cosa, è bene sapere che i costi relativi alle colonnine di ricarica per auto elettriche possono variare notevolmente e sono influenzati da diversi fattori.

In primo luogo, la tariffa energetica stabilita dal fornitore del servizio di ricarica gioca un ruolo fondamentale nel determinare quanto gli utenti pagheranno per la ricarica. Questa tariffa può essere strutturata in diversi modi, come addebitare un costo fisso per l'accesso alla colonnina più un costo variabile basato sull'energia effettivamente utilizzata durante la ricarica, oppure addebitare un prezzo unico per ogni sessione di ricarica.

Inoltre, la capacità della colonnina di ricarica è un altro fattore significativo che influisce sui costi. Le colonnine di ricarica possono avere diverse potenze di ricarica, che vanno da 3,7 kW per le colonnine domestiche fino a oltre 350 kW per le colonnine ad alta potenza. Le colonnine più veloci sono in grado di ricaricare le auto elettriche molto più rapidamente, ma di solito comportano costi più elevati per l'installazione e l'utilizzo.

Oltre a questi fattori, altri elementi come:

  • La posizione della colonnina
  • Le politiche di pricing del gestore della rete di ricarica
  • Eventuali tasse o sovvenzioni governative

Possono influenzare i costi complessivi associati alle colonnine di ricarica per auto elettriche. In generale, i proprietari di auto elettriche dovrebbero considerare attentamente questi fattori e valutare le opzioni disponibili per trovare la soluzione di ricarica più conveniente per le proprie esigenze.

In generale, le colonnine di ricarica per auto elettriche sono suddivise in quattro categorie principali, ciascuna con caratteristiche e potenze di erogazione diverse:

  • Colonnine di ricarica lenta (fino a 7 kW): Queste colonnine di ricarica sono generalmente destinate all'uso domestico o sono fornite come servizio gratuito in alcune attività commerciali come hotel, ristoranti e B&B. Offrono una potenza di ricarica inferiore, ideale per situazioni in cui i tempi di ricarica non sono critici. In questo caso, di solito si applica la tariffa del proprio fornitore di energia.
  • Colonnine di ricarica accelerata (fino a 22 kW): Queste colonnine di ricarica offrono una potenza superiore rispetto a quelle lente, consentendo una ricarica più veloce. Sono spesso utilizzate in luoghi pubblici come parcheggi, stazioni di servizio o centri commerciali. Le tariffe di ricarica di solito partono da un prezzo fisso per kWh consumato.
  • Colonnine di ricarica veloce (fino a 50 kW): Queste colonnine di ricarica sono progettate per fornire una ricarica ancora più rapida rispetto alle colonnine accelerate. Sono ideali per situazioni in cui si desidera una ricarica più veloce durante i viaggi lunghi o quando si è di fretta. I costi di ricarica tendono ad essere leggermente più alti rispetto alle colonnine di ricarica accelerata.
  • Colonnine di ricarica ultra veloce (oltre 50 kW): Queste colonnine di ricarica sono progettate per la massima velocità di ricarica e sono spesso utilizzate lungo le autostrade o in punti strategici per i viaggi a lunga distanza. Tuttavia, la velocità di ricarica più elevata può comportare costi più alti, con tariffe che di solito partono da circa 1,00 € per kWh consumato.
Costi
Costi

Il metodo di pagamento per l'utilizzo delle colonnine elettriche può variare da fornitore a fornitore. Alcuni consentono il pagamento con carta di credito, mentre altri preferiscono transazioni tramite app. In ogni caso, il pagamento del servizio di ricarica può avvenire in base al consumo effettivo di energia o attraverso abbonamenti a canone mensile e annuale.


Perché colonnine di ricarica e fotovoltaico sono una combo perfetta?

Ricaricare l’auto elettrica con l’energia solare è sia ecologico che conveniente. Infatti, un impianto fotovoltaico rende possibile una mobilità a zero emissioni di CO2 che riducono la carbon footprint e rallentano il surriscaldamento globale.

Inoltre, le auto elettriche ricaricate dal fotovoltaico aumentano la redditività dell’intero impianto fotovoltaico. Infatti anziché immettere il surplus di energia generato dal fotovoltaico nella rete elettrica ad un prezzo sfavorevole, questo può essere utilizzato per ricaricare l’automobile a condizioni vantaggiose.

In più, se si opta per un impianto fotovoltaico con accumulo, è possibile attivare e disattivare la colonnina elettrica anche durante le ore notturne, senza richiedere l’energia alla rete.

Dunque, l'integrazione di impianti fotovoltaici, sistemi di accumulo energetico e colonnine di ricarica per auto elettriche offre una serie di vantaggi significativi che vanno oltre la mera fornitura di energia per la mobilità sostenibile. Ecco una panoramica più dettagliata dei benefici di questa combinazione:

  • Produzione di energia pulita e riduzione delle emissioni: Gli impianti fotovoltaici convertono l'energia solare in elettricità senza produrre emissioni nocive, contribuendo così a ridurre la nostra impronta di carbonio complessiva. Utilizzando questa energia rinnovabile per alimentare le colonnine di ricarica, si elimina l'uso di combustibili fossili per la mobilità, riducendo ulteriormente le emissioni di CO2 e altri inquinanti atmosferici associati ai veicoli tradizionali.
  • Ricarica delle auto elettriche senza emissioni: Grazie all'energia solare, la ricarica delle auto elettriche avviene senza emissioni dirette di CO2 o altri gas serra. Ciò significa che ogni chilometro percorso utilizzando l'energia da fonti rinnovabili contribuisce a ridurre l'inquinamento atmosferico e l'impatto ambientale complessivo del trasporto su strada.
  • Riduzione dei costi energetici: Utilizzando l'energia solare per alimentare le colonnine di ricarica, si riduce la richiesta di energia elettrica dalla rete nazionale, diminuendo di conseguenza la bolletta energetica. Inoltre, l'energia solare ha un costo marginale molto basso una volta che l'impianto è stato installato, consentendo di fissare i costi energetici a lungo termine e proteggendosi dall'instabilità dei prezzi dei combustibili fossili.
  • Incremento dell'indipendenza energetica: Gli impianti fotovoltaici con sistemi di accumulo permettono di accumulare l'energia prodotta durante le ore di luce solare per l'utilizzo durante la notte o in momenti di picco della domanda. Questo aumenta l'indipendenza energetica dell'utente, riducendo la dipendenza dalla rete elettrica nazionale e fornendo una fonte di energia affidabile anche in situazioni di emergenza o interruzioni di corrente.
  • Promozione della sostenibilità: L'utilizzo combinato di energia solare e veicoli elettrici contribuisce a promuovere uno stile di vita sostenibile e a sostenere la transizione verso un'economia circolare a basse emissioni di carbonio. Inoltre, l'adozione diffusa di queste tecnologie può avere un impatto positivo sulla salute pubblica, riducendo l'inquinamento atmosferico e migliorando la qualità dell'aria nelle aree urbane.
Voglio saperne di più


Servono autorizzazioni per installare una colonnina di ricarica a casa?

In generale, l'installazione di un servizio di ricarica elettrica per la mobilità non richiede una specifica autorizzazione.

Tuttavia, la situazione può variare da Comune a Comune, con alcuni più restrittivi di altri in termini di regolamentazione. È pertanto consigliabile rivolgersi a specialisti del settore che siano a conoscenza delle procedure burocratiche locali prima di procedere con l'installazione di una colonnina di ricarica a uso domestico. Questi professionisti possono fornire consulenza sulla conformità normativa e assistenza nell'ottenimento di eventuali permessi o autorizzazioni necessarie, garantendo che l'installazione avvenga nel rispetto delle normative locali.


Perchè installare una colonnina di ricarica domestica?

Acquistare una colonnina di ricarica rappresenta un investimento nel futuro della mobilità elettrica ma non solo: porta con sé numerosi vantaggi che permetteranno di vivere più serenamente il futuro che ci attende. Ecco 3 buoni motivi per installare una colonnina di ricarica per auto elettriche a casa!

Motivo 1: Convenienza

La scelta di installare una colonnina di ricarica per auto elettriche si dimostra non solo vantaggiosa dal punto di vista pratico, ma anche nell'ambito di un ecosistema tecnologico più ampio, composto da elementi essenziali come l'impianto fotovoltaico e la colonnina di ricarica domestica.

Grazie all'impianto fotovoltaico, diventiamo produttori-consumatori di energia elettrica, adottando il ruolo sempre più diffuso dei "prosumer". Questo termine indica la sinergia tra produzione e consumo di energia, con il fotovoltaico che ci consente di generare elettricità rinnovabile direttamente sul tetto di casa nostra. La combinazione di fotovoltaico e colonnina di ricarica rappresenta quindi un passo importante verso l'utilizzo di energia sostenibile e gratuita per alimentare i nostri veicoli elettrici.

Inoltre, oltre a seguire un approccio circolare ed ecologico in cui l'energia è prodotta localmente e veicolata dalla colonnina all'auto, c'è un motivo più tangibile per l'installazione di una colonnina di ricarica: la convenienza economica. Evitando il prelievo di energia dalla rete elettrica tradizionale, la ricarica dell'auto diventa un processo sostanzialmente gratuito. Questo significa una riduzione significativa dei costi associati alla mobilità elettrica, consentendo agli utenti di godere dei vantaggi economici della produzione di energia solare diretta per alimentare i loro veicoli.

Motivo 2: Programmazione

La possibilità di programmare le sessioni di ricarica rappresenta un ulteriore vantaggio significativo delle soluzioni di ricarica smart, come le wallbox. Questa funzionalità offre agli utenti una maggiore flessibilità e controllo sulla gestione dell'energia, consentendo loro di ottimizzare i costi e l'efficienza della ricarica. Ecco alcuni punti chiave da considerare:

  • Scelta dei momenti di ricarica: Gli utenti possono selezionare i momenti più convenienti per avviare la ricarica del loro veicolo elettrico. Questo può essere fatto tenendo conto dei costi dell'energia, scegliendo di ricaricare durante le ore in cui le tariffe sono inferiori, ad esempio durante la notte o durante i periodi di bassa domanda energetica. In questo modo, è possibile ridurre i costi complessivi della ricarica e ottimizzare l'utilizzo delle risorse energetiche disponibili.
  • Utilizzo dei periodi di inattività: La programmazione delle sessioni di ricarica consente agli utenti di sfruttare i periodi in cui l'auto è ferma per un periodo prolungato, ad esempio durante la notte o durante il lavoro. Durante questi periodi di inattività, i consumi domestici sono generalmente limitati, consentendo di allocare una maggiore quantità di energia alla ricarica del veicolo elettrico senza impattare sulle altre attività quotidiane.
  • Massimizzazione dei vantaggi delle tariffe dinamiche: Le colonnine di ricarica smart consentono di pianificare le sessioni di ricarica in base a orari e giorni specifici, sfruttando al massimo le tariffe energetiche più convenienti. Questo può includere l'utilizzo di tariffe dinamiche che variano in base all'orario o al livello di domanda energetica, consentendo agli utenti di risparmiare ulteriormente sui costi energetici e di contribuire alla stabilizzazione della rete elettrica.
  • Riduzione dell'impatto ambientale: La programmazione delle sessioni di ricarica durante i periodi di maggiore disponibilità di energia da fonti rinnovabili può contribuire a ridurre l'impatto ambientale complessivo dell'utilizzo dei veicoli elettrici. Utilizzando l'energia solare o eolica durante i periodi di produzione più elevata, gli utenti possono contribuire a ridurre ulteriormente le emissioni di CO2 associate alla loro mobilità.

Motivo 3: Comodità e sicurezza

La comodità e la sicurezza offerte dalla ricarica con una wallbox rappresentano aspetti fondamentali da considerare nell'adozione di soluzioni di ricarica per veicoli elettrici. La wallbox, essendo installata direttamente a casa, offre una serie di vantaggi che vanno oltre la semplice fornitura di energia. Ecco alcuni punti chiave da considerare:

  • Funzionalità smart: Le wallbox moderne sono dotate di funzionalità smart che consentono agli utenti di controllare e monitorare la ricarica del loro veicolo in modo remoto tramite app mobile o piattaforme web. Questo offre una maggiore flessibilità e controllo sulla gestione dell'energia, consentendo agli utenti di programmare la ricarica in base alle proprie esigenze e alle tariffe energetiche più convenienti.
  • Soluzione domestica comoda: Avendo la wallbox installata a casa propria, gli utenti possono godere di una soluzione di ricarica comoda e accessibile. Non c'è bisogno di recarsi presso colonnine di ricarica pubbliche, risparmiando tempo e sforzi. La possibilità di ricaricare il veicolo durante la notte o durante i periodi di inattività assicura che il veicolo sia sempre pronto all'uso senza interferire con le attività quotidiane.
  • Eliminazione dell'ansia da autonomia: La presenza di una wallbox a casa elimina l'ansia legata alla disponibilità delle colonnine pubbliche durante i viaggi. Gli utenti possono contare su una fonte costante e affidabile di energia per ricaricare il proprio veicolo, sia che si tratti di un utilizzo quotidiano o di lunghi viaggi su strada. Questo aumenta la fiducia nell'utilizzo di veicoli elettrici e riduce le preoccupazioni legate all'autonomia.
  • Ricarica costante e sicura: Le wallbox offrono una ricarica costante e sicura per il veicolo e la casa. Essendo progettate e installate secondo gli standard di sicurezza elettrica più rigorosi, le wallbox garantiscono una ricarica affidabile senza rischi di sovraccarico o danni alla batteria del veicolo. Inoltre, la possibilità di integrare sistemi di protezione e monitoraggio aggiuntivi garantisce un'ulteriore tranquillità agli utenti.
Richiedi una consulenza


Colonnine di ricarica: nell'UE ne servono 6,8 milioni entro il 2030

L'espansione significativa delle auto elettriche in Europa non è purtroppo in linea con l'attuale proliferazione delle colonnine di ricarica. Questo divario rappresenta un ostacolo sostanziale nell'ambizione europea di ridurre del 55% le emissioni legate alla mobilità entro il 2030. La carenza di infrastrutture di ricarica impedisce infatti il pieno sviluppo del settore elettrico, rallentando gli sforzi per una transizione più sostenibile nel panorama automobilistico.

Secondo una ricerca condotta da McKinsey per Acea, la soluzione a questo problema richiede un'imponente accelerazione nell'installazione di infrastrutture di ricarica. Stando ai risultati della ricerca, sarebbe necessario installare ben 14.000 punti di ricarica elettrica a settimana per colmare il divario infrastrutturale. Gli esperti sostengono che per raggiungere gli obiettivi fissati per il 2030 in termini di riduzione delle emissioni di CO2 legate al settore dei trasporti, sarebbero necessarie fino a 6,8 milioni di colonnine di ricarica in tutta Europa.

Questa sfida infrastrutturale mette in luce la necessità di un impegno concreto da parte delle autorità e delle aziende del settore per accelerare gli investimenti nelle reti di ricarica e garantire una transizione armoniosa verso la mobilità elettrica. Un rapido aumento delle colonnine di ricarica è essenziale per sostenere il crescente numero di veicoli elettrici sulle strade e per raggiungere gli ambiziosi obiettivi di sostenibilità ambientale nel contesto europeo entro il prossimo decennio.


Conclusione

Siamo giunti alla fine di questo articolo riguardo le colonnine di ricarica per auto elettriche, ne abbiamo analizzato le caratteristiche, i costi e molto altro ancora!

Prima di concludere ci teniamo a ricordarti che Otovo si impegna ad offrire soluzioni all'avanguardia per favorire la mobilità sostenibile, attraverso la fornitura di colonnine di ricarica per auto elettriche di alta qualità. I nostri prodotti non solo soddisfano le attuali esigenze, ma anticipano anche le sfide future del settore.

Inoltre, non ci limitiamo solo alla vendita delle colonnine di ricarica. Abbiamo portato avanti l'innovazione combinando le nostre colonnine di ricarica con gli impianti fotovoltaici, offrendo così un passo ulteriore verso l'indipendenza energetica e l'eco-sostenibilità. Questa combinazione consente di massimizzare l'utilizzo dell'energia solare per alimentare i veicoli elettrici, riducendo ulteriormente l'impatto ambientale e generando significativi risparmi economici per gli utenti.

Scegliere le nostre soluzioni significa abbracciare il futuro della mobilità sostenibile e contribuire attivamente alla costruzione di un ambiente più pulito e verde.

Se vuoi saperne di più e ricevere subito il tuo preventivo personalizzato digita il tuo indirizzo nella barra sottostante!


Domande frequenti

Come funzionano le colonnine di ricarica per auto elettriche?

Le colonnine di ricarica per auto elettriche funzionano fornendo un'infrastruttura per la connessione del veicolo elettrico, trasferendo energia dalla rete elettrica o da fonti rinnovabili per ricaricare la batteria del veicolo.

Come installare una colonnina di ricarica per auto elettrica?

Per installare una colonnina di ricarica per auto elettrica è consigliabile rivolgersi a un professionista qualificato che possa gestire la corretta installazione e garantire la sicurezza del sistema.

Ricevi un'offerta!
Ti sei iscritto correttamente a Otovo Italia | Blog Fotovoltaico in Italia
Bentornato! Sei entrato correttamente.
Bene! Ti sei iscritto correttamente.
Il tuo link è scaduto
Benissimo! Controlla la tua mail per trovare il link per accedere.