Inizia a risparmiare ora con Otovo. Scopri ora il potenziale del tuo tetto!

Una guida alla manutenzione di un impianto fotovoltaico

Chiunque decida di installare un impianto fotovoltaico è solito porsi un sacco di domande: quanta energia produrrò? Risparmierò davvero sulle bollette? Dovrò fare manutenzione al mio sistema solare? Se sì, ogni quanto?

La manutenzione e la pulizia di un impianto sono due aspetti fondamentali. Nonostante il fotovoltaico sia caratterizzato da un lungo ciclo di vita, una scarsa o del tutto assente conservazione può infatti causare guasti e ridurne drasticamente l’efficienza.

In questo articolo abbiamo raccolto le domande più frequenti riguardo la manutenzione di un sistema solare a cui daremo risposta. Ti mostreremo inoltre come prendersi cura di un impianto nel modo corretto.

Se prima di continuare a leggere sei curioso di sapere come ottenere un preventivo gratuito per un impianto in pochi minuti, digita il tuo indirizzo nella barra sottostante.

Bene, possiamo iniziare!


La manutenzione di un impianto: una panoramica

Prima di entrare nello specifico rispondendo ai principali quesiti, facciamo un ripasso sulla manutenzione di un sistema solare.

La manutenzione fotovoltaica si compone di una serie di operazioni periodiche da attuare al fine di ottimizzare i livelli di produttività e assicurare così una maggior durata nel tempo.

Esistono due tipologie di manutenzione: ordinaria e straordinaria.

Fanno parte della manutenzione di tipo ordinario una serie di attività di controllo visivo delle componenti dell’impianto fotovoltaico e di verifica della produzione tramite appositi test.

In particolare essa può prevedere:

  • Il controllo dei sistemi di ancoraggio dei moduli alla struttura e dell’integrità dei vetri
  • L’ispezione dei vari cavi e delle scatole di giunzione
  • Le prove di funzionamento degli interruttori di protezione
  • La pulizia delle diverse apparecchiature
  • La verifica della produzione dell’impianto

La manutenzione straordinaria comporta invece interventi di sostituzione delle componenti principali dell’impianto così come operazioni di ammodernamento e modifica, tra cui:

Bene, ora che abbiamo introdotto questo importante aspetto, che non dovrebbe essere mai trascurato o sottovalutato, vediamo quali sono le quattro domande più comuni sul tema.

Passa all'energia solare con Otovo

1. La manutenzione dell’impianto fotovoltaico è obbligatoria?

Esistono due risposte a questo prima dubbio:

  • Per tutti gli impianti con potenza superiore a 11,08 kW la manutenzione è obbligatoria.
  • Per gli impianti con una potenza minore di 11,08 kW non è invece obbligatoria ma, tuttavia, è largamente consigliata

Nel primo caso sono necessarie operazioni di controllo dei sistemi di interfaccia tra inverter e rete connessi che devono essere effettuate ogni 5 anni da tecnici qualificati. Essi devono rilasciare una scheda firmata da inviare al gestore di rete. In caso di mancato controllo il gestore di rete può procedere alla sospensione degli incentivi e al distacco dell’impianto fotovoltaico.

Oltre a questi periodici controlli, come già ribadito la manutenzione periodica di un impianto è molto importante. Ma dopo quanto tempo farla?

Il momento giusto per fare la manutenzione di un impianto fotovoltaico non esiste, tuttavia ci sono circostanze e periodi più indicati.

In generale sarebbe utile, già dopo il secondo anno dall’installazione, far effettuare una pulizia e un controllo approfondito da parte di un tecnico specializzato una volta ogni 12 mesi circa.

Gli esperti del settore inoltre consigliano di far fare la manutenzione a inizio primavera, ovvero dopo il periodo invernale, quello di maggior esposizione alle intemperie, e prima del periodo di massimo utilizzo, ovvero l’estate.

Ciò però non significa che gli altri periodi dell’anno vadano esclusi a priori.

In particolare, in seguito a eventi metereologici straordinari come grandi nevicate, forti venti e grandinate, la verifica dell’impianto è vivamente consigliata.

Noi di Otovo non offriamo servizi di manutenzione, ma possiamo comunque avvisarti e consigliarti il momento migliore per effettuare la manutenzione del tuo impianto.

2. Qual è l’aliquota IVA per la manutenzione di un impianto fotovoltaico?

Questo è uno dei dubbi più frequenti che si pone chi ha deciso di installare un impianto.

La Legge italiana prevede infatti un'IVA agevolata al 10% da applicare a lavori edili, di ristrutturazione, di restauro, di revamping e di risanamento conservativo.

Per il fotovoltaico questa percentuale è variabile, difatti:

  • Per la manutenzione ordinaria e la pulizia dei moduli si applica l’IVA standard al 22%
  • L’acquisto di inverter e altri componenti sostitutivi invece usufruisce dell’aliquota IVA al 10%
Richiedi un preventivo personalizzato

3. Devo comunicare i lavori di manutenzione al GSE?

Tutte le operazioni di manutenzione, così come quelle di ammodernamento di un sistema fotovoltaico, devono essere comunicate al GSE, il Gestore dei Servizi Energetici, solo se gli interventi portano modifiche rilevanti all’impianto fotovoltaico.

In caso di sostituzione di alcune componenti principali, come l’inverter e moduli, i lavori devono essere comunicati entro 60 giorni dal loro completamento.

Tuttavia il GSE può, in qualunque momento, controllare che l’impianto fotovoltaico abbia i requisiti per il mantenimento degli incentivi di cui ha usufruito al momento dell’acquisto.

4. Quanto costano gli interventi di manutenzione del fotovoltaico?

La manutenzione deve essere sempre considerata un investimento sul proprio impianto fotovoltaico. Questo perché un controllo annuale, con annessa una pulizia completa, è un’azione di prevenzione contro futuri danni costosi da riparare.

Tornando alla domanda, il costo medio per un intervento di manutenzione su un impianto di tipo residenziale è di circa 100€-150€ ogni kW.


Il costo della pulizia invece è variabile a seconda del tipo di installazione, della grandezza dell’impianto e dal grado di sporcizia presente.


Conclusione

Mantenere in ottima salute un impianto fotovoltaico è un’operazione che può davvero fare la differenza, perchè può aiutarti a ottenere il massimo delle prestazioni e del guadagno per l’intero ciclo di vita del sistema.

Ma oltre a manutenzione e pulizia, la miglior prevenzione per un impianto fotovoltaico è senza dubbio il suo monitoraggio.

Monitorare costantemente la produzione del proprio impianto previene il rischio di danni e di malfunzionamenti, e si tratta di un’operazione che può essere fatta comodamente dal proprio cellulare grazie ad apposite app, come quella di Otovo!

Grazie ad essa è possibile monitorare in tempo reale tutte le informazioni relative alla produzione di energia solare del proprio impianto e consente di avere a portata di mano tutti i documenti e le schede tecniche degli elementi che compongono il sistema.

Scegli anche tu di passare all’energia solare con Otovo: digita il tuo indirizzo bella barra sottostante e calcola un preventivo in pochi minuti!


Domande frequenti

Quanto costa la manutenzione di un impianto fotovoltaico?

Il costo medio per un intervento di manutenzione su un impianto di tipo residenziale è di circa 100€-150€ ogni kW.

Chi può fare manutenzione a un sistema fotovoltaico?

Mentre la manutenzione ordinaria può essere eseguita dal proprietario dell'impianto, quella straordinaria deve essere necessariamente effettuata da un tecnico specializzato.

You’ve successfully subscribed to Otovo Italia | Blog Fotovoltaico in Italia
Welcome back! You’ve successfully signed in.
Great! You’ve successfully signed up.
Your link has expired
Success! Check your email for magic link to sign-in.