Inizia a risparmiare ora con Otovo. Scopri ora il potenziale del tuo tetto!

Scopri con Otovo tutto ciò che bisogna sapere sul revamping fotovoltaico

Con il passare del tempo, un impianto fotovoltaico potrebbe essere soggetto a un lento degrado, che si traduce spesso in malfunzionamenti e in una produzione di energia meno performante.

Per non vedere ridotto il beneficio di poter produrre energia pulita, può essere dunque necessario valutare interventi di ammodernamento e ottimizzazione del proprio sistema.

Il revamping fotovoltaico è l'operazione che racchiude al suo interno tutte queste procedure.

Tramite una serie specifica di procedimenti è infatti possibile rendere un impianto più efficiente e più duraturo, contribuendo così a uno sviluppo sostenibile.

Se vuoi sapere di più sul revamping, questo articolo fa al caso tuo!

Continua a leggere se vuoi conoscere tutte le caratteristiche di queste operazioni, quando sono necessarie e quali sono le principali regole a cui attenersi secondo il GSE.

Se prima di proseguire vuoi sapere come iniziare a produrre energia pulita con un impianto fotovoltaico, digita il tuo indirizzo nella barra di ricerca sottostante e calcola un preventivo gratuito in pochi minuti.

Iniziamo!


Revamping: cos’è, quando e perchè

La durata media di un impianto fotovoltaico è di circa 25 anni, ma determinate condizioni, come gli agenti atmosferici, rotture impreviste o l’impiego di materiali di scarsa qualità, possono influire molto.

Scongiurare questi imprevisti è possibile grazie a determinati interventi che ricadono sotto il nome di revamping.

Con questo termine, che in italiano è traducibile con ammodernamento, si indicano dunque le operazioni che mirano a migliorare la performance degli impianti fotovoltaici.

Si tratta di procedure specifiche che vanno a interessare determinate componenti.

Prima di continuare, dai un'occhiata alla nostra infografica che riassume le caratteristiche del revamping.

Revamping fotovoltaico
Revamping fotovoltaico

Le tipologie di intervento

Un intervento di revamping va a lavorare sulle componenti chiave dell’impianto fotovoltaico, come i pannelli e l'inverter.

I pannelli fotovoltaici sono gli strumenti che, tramite le celle solari, sono in grado di trasformare l’energia solare in energia elettrica pulita, mentre l’inverter è il componente necessario che converte la corrente continua in corrente alternata, in modo da poterla utilizzare ogni giorno all’interno di un’abitazione.

Oltre a causa dell'età avanzata di un impianto fotovoltaico, agenti climatici come il freddo, l’inquinamento e il surriscaldamento possono ridurre le potenzialità produttive dell’inverter e dei pannelli.

Le principali operazioni di revamping sono:

  • La sostituzione di vecchi pannelli con quelli di ultima generazione;
  • La sostituzione di un vecchio inverter con uno nuovo e più moderno;
  • L’aggiunta di inverter ibrido e unità di accumulo;
  • L’aggiunta di un nuovo inverter con gestione intelligente dell’energia.
Scopri come passare al fotovoltaico


GSE e linee guida del revamping

Nel 2016 il GSE, ovvero il Gestore Servizi Energetici, ha stabilito una serie di linee guida da seguire e rispettare in caso di un intervento di revamping.

Nello specifico, vengono individuate due tipologie di interventi: significativi e non significativi.

Tra gli interventi significativi troviamo operazioni come l'eliminazione, la sostituzione oppure l’installazione da zero di elementi fondamentali (come moduli e inverter) e la modifica del regime di cessione in rete.

Nel caso in cui una di queste modifiche dovesse essere portata a termine su degli impianti dotati di una potenza che va oltre i 3 kW, il proprietario è tenuto a comunicarla al GSE entro 60 giorni dal completamento dell’intervento.

Gli interventi non significativi invece sono quelli che non prevedono la necessità di inviare alcun tipo di comunicazione al GSE. Tra queste operazione troviamo lo spostamento degli inverter e dei componenti elettrici minori, la sostituzione di parti elettriche secondarie (come i cablaggi) e interventi sulle strutture di sostegno, sia quelle a traliccio metallico sia quelle in muratura (come i tetti) che ospitano i moduli fotovoltaici.

Inoltre, chi possiede impianti con potenza inferiore a 3 kW non è tenuto invece ad alcuna comunicazione al GSE, ma è tenuto a rispettare le conformità e le linee guida previste dal decreto Conto Energia di riferimento.

Ulteriori informazioni riguardo a potenza installata sono:

  • Per gli impianti fino ai 20kW, l'incremento massimo di potenza ammesso è pari al 5% di quanto installato in precedenza;
  • Per gli impianti sopra ai 20kW, l'incremento massimo di potenza ammesso è pari all’1% di quanto installato in precedenza.

I costi del revamping

Il costo di un intervento di revamping dipende da quante e quali parti del fotovoltaico devono essere sostituite.

Nonostante tali sostituzioni possono spesso coincidere con spese ingenti, queste risulteranno comunque nettamente inferiori rispetto all’installazione di un nuovo impianto fotovoltaico di ultima generazione.

Attuare un revamping dunque può essere considerata un’attività economica, che permette di poter usufruire delle ultime innovazioni tecnologiche senza dover per forza agire sull'intero impianto.


Perchè il revamping conviene: i benefici

Le operazioni di revamping possono davvero fare la differenza quando si parla di impianti fotovoltaici, perché permettono di poter estendere il ciclo di vita dei pannelli solari.

In questo modo si avrà la possibilità di mantenere costante l’efficienza di un impianto e conservare un livello di produzione energetica costante, risparmiando sulle bollette e salvaguardando così il portafoglio di moltissime famiglie.

Sostituire vecchie componenti con alcune tecnologicamente più avanzate permette di portare avanti il progresso, consentendo dunque uno sviluppo significativo che si traduce in rispetto per il nostro ambiente.

Investire sempre di più nelle fonti rinnovabili come il fotovoltaico è un passo fondamentale che può contribuire a ridurre drasticamente le emissioni di CO2 e salvaguardare così il nostro domani.

Noi di Otovo seguiamo ogni giorno la strada della sostenibilità, e vogliamo che sempre più persone possano farlo. Per questo affidandoti a noi potrai iniziare a produrre un’energia pulita, che ti permetterà di tutelare il tuo futuro e quello di chi verrà.

Se vuoi iniziare ora la tua rivoluzione solare, questo è il posto giusto!

Clicca sul link sottostante e calcola in pochi minuti il tuo preventivo gratuito e personalizzato.

Inizia subito!


Domande frequenti

Come funziona il revamping?

Il revamping indica un insieme di operazioni volte al miglioramento e l’ammodernamento di un impianto fotovoltaico e possono riguardare componenti come i pannelli solari e l’inverter.

Come potenziare un impianto fotovoltaico?

Per potenziare un impianto è possibile seguire due strade: aggiungere nuovi pannelli fotovoltaici oppure sostituire l'inverter esistente con uno nuovo ma di maggior potenza.

You’ve successfully subscribed to Otovo Italia | Blog Fotovoltaico in Italia
Welcome back! You’ve successfully signed in.
Great! You’ve successfully signed up.
Your link has expired
Success! Check your email for magic link to sign-in.