Inizia a risparmiare ora con Otovo. Scopri ora il potenziale del tuo tetto!

Il settore delle rinnovabili è destinato a crescere

Secondo l’ultimo report dell’Agenzia Internazionale dell’Energia (IEA) la crescita delle energie rinnovabili è in netto aumento in tutto il mondo, e lo sarà ancora di più nei prossimi anni.

Tuttavia, per raggiungere i risultati sperati e garantire così un futuro più sostenibile, che possa finalmente dire addio a fonti inquinanti, è necessario molto più impegno da parte dei governi e degli stati mondiali.

In questo articolo vedremo nello specifico le cinque principali notizie che il rapporto dell’IEA sottolinea sulle rinnovabili e quali sono le possibili strade da percorrere.

Se anche tu vuoi impegnarti verso l’utilizzo sempre più diffuso dell’energia fotovoltaica, con Otovo ti basteranno pochi minuti! Digita il tuo indirizzo nella barra sottostante e ricevi un preventivo personalizzato.


Cos’è l’energia rinnovabile

Prima di vedere nello specifico le cinque informazioni sopracitate, facciamo un ripasso sulle energie rinnovabili.

Cosa e quali sono le energie rinnovabili?

Le fonti energetiche rinnovabili, dette anche fonti verdi, sono forme di energia che rispettano le risorse provenienti dal mondo naturale. Ciò che le distingue dalle fonti non rinnovabili è difatti la loro capacità di rigenerarsi a fine ciclo, così da non esaurirsi mai e non inquinare.

Tra le principali fonti di energia rinnovabile troviamo quella solare, l’energia eolica, geotermica, idroelettrica, marina e quella generata dalle biomasse.

Oggi si stanno affermando come fonti energetiche del futuro, prendendo sempre più piede nei vari paesi ed entrando sempre più nella vita dei cittadini.

Prima fra tutte l’energia fotovoltaica, che sfrutta la luce del sole e la trasforma in energia elettrica e pulita per mezzo dell’effetto fotovoltaico sfruttato dai pannelli solari.

Una nuova direzione per garantire migliori condizioni di vita e un migliore sviluppo mondiale, così come afferma il report realizzato dall’IEA.

Passa subito al fotovoltaico


Chi è l’IEA

IEA è la sigla che indica l’Agenzia Internazionale dell’Energia, un’organizzazione il cui scopo principale è quello di facilitare il coordinamento delle politiche energetiche dei paesi, così da assicurare stabilità di approvvigionamenti energetici e di sostegno alla crescita economica.

Negli ultimi anni, inoltre, l’Agenzia ha assunto un ruolo chiave nel promuovere e sviluppare le fonti alternative di energia, a sostegno del quale è stato pubblicato il “Rapporto sulle Rinnovabili”. Si tratta di un report che, esplorando e studiando il settore rinnovabile, ne ha evidenziato il rapido cambiamento innescatosi a partire da questi ultimi anni.

Il punto centrale scaturito dal documento è che l’energia rinnovabile continuerà a dominare la crescita a livello mondiale almeno fino al 2026.

Secondo gli esperti, infatti, entro questa data la capacità elettrica rinnovabile aumenterà di oltre il 60% a livello mondiale rispetto al dato odierno, e lo farà a discapito della crescita delle altre tecnologie arrivando a rappresentare quasi il 95% di tutta la nuova capacità installata.

Obiettivi preannunciati e possibili, ma solo se verranno applicate le giuste politiche.

Infatti, ribadiscono gli esperti, se vogliamo che la capacità rinnovabile raggiunga questi livelli nei prossimi anni, la capacità globale di energia rinnovabile dovrà essere dell'80% superiore all'attuale tasso di crescita.

Per comprendere meglio cosa ci aspetta, andiamo ad affrontare nello specifico i cinque punti principali messi in evidenza dal report.


Le 5 notizie da sapere sulle rinnovabili

Sono cinque i punti principali evidenziati dall’IEA sulle fonti di energia rinnovabile e sul loro futuro sviluppo a livello mondiale.

Vediamoli assieme.

1. Le migliori politiche e obiettivi della COP26 spingeranno l'elettricità rinnovabile a nuovi livelli

Lo scorso novembre la COP26, l’annuale conferenza dell’Onu sui cambiamenti climatici, ha puntato tutta l’attenzione verso politiche volte ad azzerare le emissioni a livello globale entro il 2050 e a limitare l’aumento delle temperature a 1,5°C.

Obiettivi ambiziosi che potranno essere raggiunti tramite l’accelerazione del processo di fuoriuscita dal carbone e l’incoraggiamento a investimenti sulle energie rinnovabili.

Stando a queste premesse, il report IEA afferma che una crescita della capacità di generazione da fonti rinnovabili sarà possibile e, con le giuste politiche, potrà aumentare di quasi il 95% rispetto a oggi.

È ciò che viene indicato nel grafico sottostante, dove possiamo vedere gli incrementi annuali di capacità di energia elettrica da fonti rinnovabili compresi tra gli anni 2014 e 2026:

Fonte: Agenzia Internazionale dell’Energia
Fonte: Agenzia Internazionale dell’Energia

2. Il solare stabilirà nuovi record e il settore eolico crescerà più velocemente

Nonostante l’aumento dei prezzi delle materie prime per la produzione di pannelli solari, l’IEA prevede che il settore del solare quest’anno andrà incontro a una crescita di quasi il 20%.

Stesso destino si prospetta per il settore eolico, per il quale si prevedono nuovi crediti d'imposta federali che porteranno a bassi costi e dunque a un più rapido sviluppo.

Il grafico che vi mostriamo indica la crescita della capacità di energia elettrica da fonti rinnovabili per tecnologia (solare, eolica, idroelettrica e altro) tra 2015-2020 e 2021-2026:

Fonte: Agenzia Internazionale dell’Energia
Fonte: Agenzia Internazionale dell’Energia

3. L'Asia è destinata a superare l'Europa nella domanda globale di biocarburanti

L'IEA prevede che la domanda di biocarburanti sarà destinata a raddoppiare entro il 2026. Guardando ai singoli paesi, la Cina si preannuncia leader del mercato, con una produzione di 800 GW di potenza totale tra eolico e fotovoltaico, seguita da Stati Uniti (oltre 200 GW), India (121 GW) e Germania (57 GW).

Ma la più veloce a crescere nel settore sarà però l’India che, secondo le stime, potrebbe arrivare entro il 2026 a raddoppiare il proprio tasso di installazioni diventando così il terzo mercato più grande al mondo.

In questo grafico l’IEA ci mostra la domanda globale di biocarburanti (in miliardi di litri) dei principali stati mondiali nel periodo 2019-2026:

Fonte: Agenzia Internazionale dell’Energia
Fonte: Agenzia Internazionale dell’Energia

4. Le energie rinnovabili nei settori difficili da decarbonizzare promettono un futuro radioso

Secondo il rapporto, le politiche per incoraggiare la produzione di idrogeno da fonti rinnovabili e lo sviluppo di biocombustili hanno avuto grande impatto, stimolando la nascita di un gran numero di progetti e iniziative a livello mondiale. Se tutti questi progetti finora annunciati andassero avanti, ci dice il report, il settore solare e quello eolico si espanderanno di oltre un terzo rispetto alla capacità odierna, andando ad aiutare numerosi settori.

Nel grafico possiamo vedere la produzione di potenza (in GW) prospettata dall’annuncio di progetti e iniziative dei vari stati mondiali per aumentare la capacità rinnovabile tra il 2021 e il 2026:

Fonte: Agenzia Internazionale dell’Energia
Fonte: Agenzia Internazionale dell’Energia

5. Con le giuste politiche, le rinnovabili potrebbero dare impulso alla ripresa globale

A seguito della crisi da Covid-19 e all’attuale difficile situazione bellica mondiale, oggi solo l’11% dei budget pianificati per la ripresa economica dei governi è destinato alla promozione delle energie rinnovabili.

Una percentuale troppo bassa per raggiungere obiettivi di ripresa.

Ma il report dell’IEA è positivo a riguardo e ci mostra che, attuando nuove e giuste politiche che garantiscano i giusti incentivi, la spesa pubblica mondiale potrebbe mobilitare oltre 400 miliardi di dollari ​​in progetti di energia rinnovabile. Ciò stimolerebbe la ripresa economica globale, creando una nuova ondata di progetti di energia rinnovabile equivalente all'intera capacità del Medio Oriente entro il 2026.

Questo grafico ci mostra la stima di capacità rinnovabile derivanti dalle spese governative mondiali che sono state approvate a partire da ottobre 2021:

Fonte: Agenzia Internazionale dell’Energia
Fonte: Agenzia Internazionale dell’Energia

Conclusione

Stando al report appena esposto, il futuro delle rinnovabili si prospetta radioso, e potrebbe guidare la strada verso una nuova crescita e uno sviluppo mondiale.

Guardando nello specifico al nostro paese, inoltre, possiamo notare che sono sempre di più i settori che hanno compreso le potenzialità del mondo delle rinnovabili. Dall’agricoltura alle aziende passando per l’edilizia, un rapido cambiamento di rotta sta avvenendo in modo sempre più significativo.

Ma se davvero vogliamo velocizzare la transizione ecologica verso la decarbonizzazione, non solo in Italia ma su scala globale, è quindi necessario attuare fin da subito politiche verdi che scelgano di aiutare l’ambiente. Possibilità che le fonti di energia rinnovabili come il fotovoltaico possono e devono dare.

Scegliere di passare a un’energia pulita è fondamentale per il nostro futuro, e decidere di farlo a partire dalla propria casa è un grande passo che ognuno di noi può fare.

Per questo noi di Otovo ti diamo la possibilità di contribuire subito alla rivoluzione solare, scegliendo il fotovoltaico potrai iniziare subito il tuo cambiamento!

Inizia a produrre energia pulita


Domande frequenti

Quali sono le principali fonti di energia rinnovabile?

Le principali fonti di energia rinnovabile sono l'energia solare, quella eolica, la geotermica, l'idroelettrica e l'energia da biomassa.

Qual è l'energia rinnovabile più facile da produrre?

L'energia solare è sicuramente la fonte più facile ed efficiente da utilizzare per produrre l'energia necessaria da sfruttare nella propria abitazione.

You’ve successfully subscribed to Otovo Italia | Blog Fotovoltaico in Italia
Welcome back! You’ve successfully signed in.
Great! You’ve successfully signed up.
Your link has expired
Success! Check your email for magic link to sign-in.