Inizia a risparmiare ora con Otovo. Scopri ora il potenziale del tuo tetto!

Tutto ciò che devi sapere sul fotovoltaico e il Decreto Energia 2022

Installare un impianto fotovoltaico in un centro storico è una richiesta sempre più comune. A causa dell'aumento dei prezzi del gas e dell’energia sempre più italiani stanno pensando di passare alle rinnovabili, anche coloro che abitano nei centri storici delle città. Per questo motivo, in questo articolo vediamo assieme come fare per installare un sistema solare sui tetti delle case all’interno dei centri storici.

Inoltre, prenderemo in considerazione i cambiamenti che il Decreto Energia porterà in ambito agrovoltaico e aziendale.

Sei pronto? Iniziamo!


Decreto energia: di cosa si tratta.

Pochi giorni fa, alla Camera, è stata votata la fiducia al cosiddetto Decreto energia, conosciuto anche come Decreto bollette, che sta per completare il suo iter parlamentare. Infatti, dopo essere stato approvato dai deputati, settimana prossima ci sarà il vaglio del Senato. Ma non si prevedono cambiamenti nel testo ed è quindi possibile già ora tentare di interpretare il suo contenuto.

I cambiamenti all’interno di questo Decreto riguardano soprattutto il fotovoltaico e i processi autorizzativi che finora hanno frenato il diffondersi del fotovoltaico. Tuttavia, dal punto di vista tecnico, i lavori parlamentari, soprattutto della Commissione Ambiente e Attività produttive, hanno fatto emergere una novità politica: il partito democratico ha iniziato a promuovere una serie di modifiche alle norme attuali che faciliteranno il processo di installazione del fotovoltaico nei centri storici, andando contro al pensiero di coloro che difendono il territorio da pale eoliche e pannelli solari.


Decreto energia e fotovoltaico in centro storico

Molto probabilmente ti starai chiedendo cosa cambia con il Decreto energia. Semplice! Con questo Decreto l’installazione di impianti fotovoltaici e termici nelle zone A e sui tetti dei centri storici sarà permesso con qualunque modalità. Inoltre, questo lavoro sarà riconosciuto come intervento di manutenzione ordinaria e, quindi, non si dovranno richiedere particolari permessi, autorizzazioni o altri atti amministrativi di assenso qualora si volesse installare un impianto fotovoltaico nei centri storici delle città.

È bene sottolineare che questa norma non ha valenza per ville, giardini, parchi o complessi di valore estetico e tradizionale. Per questi ultimi sarà possibile installare pannelli integrati nelle coperture non visibili dagli spazi pubblici esterni e dai punti di vista panoramici.

Inoltre, gli impianti non dovranno essere all’interno di aree di interesse pubblico come ad esempio le zone del centro riconosciute dall’Unesco come Patrimonio dell’Umanità.

E sarebbe stato proprio questo punto che avrebbe convinto il ministro Franceschini ad accettare il fatto che il fotovoltaico sui tetti può essere visto anche come strumento di risparmio sulle bollette elettriche, soprattutto per tutti gli italiani che hanno problemi economici e che vivono ancora nei centri storici di tante città italiane.

Come inoltrare la domanda per installare un impianto fotovoltaico in un centro storico? È semplicissimo. Dovrai andare sul sito del GSE e scaricare il modulo online oppure navigare sul sito del Ministero dello Sviluppo economico, compilarlo e inviarlo al gestore a inizio lavori e alla loro conclusione.

Ti ricordiamo comunque che, spesso, per installare un impianto fotovoltaico in un centro storico è necessaria un'autorizzazione paesaggistica.

Unisciti alla rivoluzione solare


Il Decreto energia e l'agrovoltaico

Il Decreto energia semplifica anche le procedure riguardanti l’installazione di impianti fotovoltaici in aree industriali, produttive o commerciali. E proprio in questo contesto un altro punto significativo di questo Decreto riguarda l’agrovoltaico. In una prima versione del provvedimento erano stati eliminati gli incentivi statali per tutti gli agricoltori che volessero installare pannelli solari su una superficie superiore al 10% del totale dell’azienda. Questa decisione era stata presa per far sì che non diminuissero i terreni coltivabili in Italia.

Ad oggi, invece, gli incentivi verranno erogati anche a coloro che vogliono installare sistemi fotovoltaici su una superficie superiore al 10% del totale dell’azienda, a patto che si tratti di impianti agrovoltaici e che non si vada a influenzare negativamente l’attività agricola e il terreno coltivato.


Decreto energia e comunità energetiche

Nel Decreto energia ci sono delle novità relative alle comunità energetiche. Il provvedimento, infatti, interviene sulle disposizioni della legge di recepimento della RED II. In particolare predispone la possibilità di connettere gli impianti che producono energia rinnovabile con l'utenza del cliente finale mediante un collegamento diretto di una lunghezza inferiore ai 10 km. La linea di connessione, in questo caso, può essere interrata o meno.


La norma sulle green belt

Infine, il Decreto energia ha approvato la norma sulle green belt per favorire lo sviluppo di impianti fotovoltaici a servizio di aree produttive, di aree interne agli impianti industriali e di aree adiacenti alle infrastrutture autostradali dove si applicheranno immediatamente le semplificazioni previste per le aree idonee, in attesa che il Governo e le Regioni provvedano rapidamente all’individuazione delle aree idonee prevista da decreto 199/21.


Conclusione

Tutti questi emendamenti e tutte le norme approvate hanno uno scopo ben preciso: sostenere i privati e le imprese più colpiti dall’aumento dei costi di energia elettrica e gas. Allo stesso tempo, queste azioni sono volte a promuovere la cultura della responsabilità e del risparmio energetico e sono alla base della transizione energetica del nostro Paese che punta a un modello energetico più sostenibile e sicuro. In questo modo sarà possibile diminuire la nostra dipendenza dalle fonti fossili, a partire dal gas russo.

Noi di Otovo abbiamo a cuore il tema della sostenibilità. Per questo motivo offriamo ai nostri clienti privati la possibilità di unirsi alla rivoluzione solare per salvaguardare il pianeta e il loro portafoglio.

Se vuoi ricevere un preventivo personalizzato, inserisci l’indirizzo di tuo interesse nella barra di ricerca sottostante. Otterrai un’offerta in meno di un minuto!


Domande frequenti

Con il Decreto Energia si possono installare impianti solari nei centri storici?

La risposta è sì. Tuttavia, l’iter semplificato non si estende ai beni vincolati che rientrano nel codice dei beni culturali e sono quindi sottoposti ad autorizzazioni paesaggistiche specifiche.


You’ve successfully subscribed to Otovo Italia | Blog Fotovoltaico in Italia
Welcome back! You’ve successfully signed in.
Great! You’ve successfully signed up.
Your link has expired
Success! Check your email for magic link to sign-in.