Inizia a risparmiare ora con Otovo. Scopri ora il potenziale del tuo tetto!

Il centro studi Otovo ha analizzato le previsioni energetiche del 2024

Il mercato energetico europeo nel 2024, secondo le previsioni di uno studio interno, evidenzia una serie di tendenze e dinamiche chiave. La transizione verso soluzioni sostenibili e le sfide geopolitiche sono al centro delle analisi condotte da esperti nelle catene di fornitura, ESG (l'acronimo ESG si riferisce a fattori ambientali, sociali e di governance), tecnologia e politica. Di seguito, sono riassunte le principali previsioni per il prossimo anno.

Scegli anche tu l’efficientamento energetico con Otovo e contribuisci al benessere del nostro Pianeta producendo energia pulita con un impianto fotovoltaico! Calcolati subito un preventivo gratuito e personalizzato e sfrutta l’energia solare per dimezzare i tuoi costi in bolletta. Immetti l’indirizzo di tuo interesse nella barra di ricerca sottostante e ricevi un’offerta in meno di un minuto.

Sei pronto? Iniziamo!


Aumento della povertà energetica

A causa dell'incremento dei costi legato alle dinamiche geopolitiche, si prevede che il 12% delle famiglie italiane avrà difficoltà nel soddisfare i bisogni energetici essenziali nel 2024. La transizione verso un mercato energetico libero potrebbe aggravare questa "povertà energetica", nonostante gli sforzi governativi per promuovere fonti rinnovabili.


Previsioni chiave per il 2024

Aumento dei prezzi dell'energia

I prezzi del gas, bassi quest'estate, hanno visto una tregua momentanea. Tuttavia, interruzioni nelle importazioni, conflitti e recenti eventi nel Medio Oriente rendono l'approvvigionamento incerto.

Previsto un significativo aumento dei prezzi dell'elettricità in diverse nazioni europee, con incrementi previsti del +31% in Norvegia, +35% nel Regno Unito e +23% in Germania rispetto al 2023, a causa dei crescenti costi di produzione.

Diminuzione dei costi del solare 

L'aumento dei prezzi dell'energia e la riduzione dei costi del solare rendono il fotovoltaico molto attraente. Dopo il ritorno dei costi di manodopera pre-crisi nel 2023, si prevede un continuo miglioramento nel 2024.

Prevista una riduzione del 50% dei prezzi dell'energia solare, rendendo il fotovoltaico più attraente per i consumatori, supportato dalla diminuzione dei costi solari e dall'aumento dei prezzi dell'energia convenzionale.

Ascesa delle batterie con costi accessibili 

Le batterie avranno un ruolo cruciale nel 2024, con prezzi più accessibili e stabili. Si prevede che entro il 2030 ogni impianto sarà dotato di una batteria, riducendo la dipendenza dalle reti elettriche.

Tuttavia, le configurazioni come le "batterie virtuali" potrebbero ostacolare questa transizione, ritardando gli aggiornamenti necessari alla rete.

Voglio un preventivo

Integrazione delle tecnologie verdi 

Il 2024 sarà l'anno in cui le tecnologie verdi uniranno le forze e questo significa un grande cambiamento nella situazione attuale, in cui i Governi hanno finora sovvenzionato principalmente una sola "tecnologia di base".

Previsto un aumento significativo delle installazioni di tecnologie verdi in tutta Europa, con 6 milioni di installazioni complessive, tra cui 2 milioni di case solari, 1 milione di pompe di calore, 0,5 milioni di batterie e 2,5 milioni di veicoli elettrici.

Diffusione su larga scala dei veicoli elettrici con carico bidirezionale 

I produttori di veicoli elettrici stanno lanciando la ricarica bidirezionale per V2G e V2H. Prevista una maggiore diffusione di veicoli elettrici con capacità di carico bidirezionale, consentendo alle famiglie di utilizzare l'auto come fonte di energia domestica.

Le famiglie potranno usare l'auto come fonte di energia domestica, supportando la casa in caso di interruzioni o sfruttando le fluttuazioni dei prezzi energetici. Le abitazioni diventeranno centri energetici completi, combinando fotovoltaico, batterie, pompe di calore ed EV per l'indipendenza dalla rete.

Centrali elettriche virtuali e riduzione delle emissioni 

Le centrali elettriche virtuali ridurranno la dipendenza dai combustibili fossili, accumulando energia e guidando la transizione verso una rete zero emissioni.

I VPP (Virtual Power Plants) sono inevitabili con la transizione verso le energie rinnovabili in Europa. Accumulando energia e stabilizzando il flusso, riducono la dipendenza dai combustibili fossili e guidano la transizione verso una rete zero emissioni.

Sistemi di gestione dell'energia nelle abitazioni 

I consumatori sono sempre più consapevoli di come ottimizzare il proprio consumo energetico. Si stanno sempre più spostando da puri consumatori ad attori attivi del mercato del sistema energetico, occupandosi di questioni relative all'ottimizzazione dei contatori e di come contribuire alla rete.

I sistemi di gestione dell'energia trasformeranno le case in hub energetici, consentendo ai consumatori di ottimizzare il consumo energetico e diventare attori attivi nel mercato del sistema energetico.

Sforzi per creare un'industria del solare in Europa 

Probabilmente assisteremo a nuovi sforzi e investimenti per creare produttori europei di energia solare, che sono essenziali, ma con risultati immediati limitati. Molti politici europei sognano una maggiore capacità produttiva nelle tecnologie green, ma il continente continua a dipendere dalle importazioni asiatiche per il 95% di queste tecnologie, rendendo improbabile qualsiasi cambiamento rapido

Gli sforzi dunque per sviluppare un'industria del solare in Europa potrebbero non avere successo nel breve periodo, ma rimane fondamentale la necessità di sviluppare capacità produttive locali.

Sovvenzioni e incentivi governativi 

Molteplici governi continueranno a sostenere la transizione energetica attraverso sovvenzioni e incentivi, con variazioni notevoli nelle politiche nazionali. Rishi Sunak e il governo britannico sembrano voler tirare il freno a mano, mentre Olaf Scholz e i tedeschi stanno raddoppiando gli sforzi su veicoli elettrici, energia solare e batterie. Anche se in tempi di aumento dei prezzi dell'energia, nella maggior parte dei casi le tecnologie verdi non hanno bisogno di sovvenzioni per essere redditizie per i consumatori, esse stimolano l'interesse e mettono l'attenzione dove è più necessario.

Mitigazione della carenza di manodopera nel solare 

I lavoratori europei del solare non sono una risorsa scarsa, come si è detto tante volte negli anni scorsi. Nel 2023, il settore ha iniziato ad affrontare il problema della quantità, con la Polonia in testa alla classifica UE per la creazione di posti di lavoro nel solare, seguita da Spagna e Germania.

Contrariamente alle preoccupazioni passate, la carenza di manodopera nel settore solare si rivelerà un mito nel 2024, con il mercato del lavoro del solare destinato a crescere fino a raggiungere 1,2 milioni di lavoratori entro il 2027.

Previsioni 2024
Previsioni 2024
Passa al solare con Otovo!

Queste prospettive indicano una transizione in corso verso un'economia energetica sostenibile in Europa, con l'adozione diffusa di tecnologie verdi e la necessità di affrontare sfide attraverso il supporto governativo e l'innovazione continua.

Noi di Otovo ci impegniamo quotidianamente per assicurare a sempre più persone possibili il passaggio all’energia solare in maniera semplice, veloce ed economica. L’efficienza energetica della tua abitazione deve rientrare tra le priorità del 2024 per assicurarti un futuro energetico sostenibile e colmo di risparmi.

Immetti l’indirizzo di tuo interesse nella barra di ricerca sottostante e calcolati un preventivo gratuito e personalizzato in meno di un minuto!


Domande frequenti

Quali sono le principali sfide che le famiglie italiane potrebbero affrontare nel soddisfare i bisogni energetici nel 2024?

Si prevede che, a causa dell'aumento dei costi legato alle dinamiche geopolitiche, il 12% delle famiglie italiane potrebbe trovarsi in difficoltà nel soddisfare i bisogni energetici essenziali nel 2024. La transizione verso un mercato energetico libero potrebbe accentuare la "povertà energetica", nonostante gli sforzi governativi per promuovere fonti rinnovabili.

Quali sono alcune delle previsioni chiave per il mercato energetico europeo nel 2024?

Lo studio delinea diverse previsioni chiave per il mercato energetico europeo nel 2024. Alcune di queste includono un aumento significativo dei prezzi dell'elettricità in diverse nazioni, una prevista diminuzione del 50% dei costi dell'energia solare, l'ascesa delle batterie con costi accessibili e l'espansione delle tecnologie verdi con milioni di installazioni in tutta Europa.

Ricevi un'offerta!
Ti sei iscritto correttamente a Otovo Italia | Blog Fotovoltaico in Italia
Bentornato! Sei entrato correttamente.
Bene! Ti sei iscritto correttamente.
Il tuo link è scaduto
Benissimo! Controlla la tua mail per trovare il link per accedere.