Inizia a risparmiare ora con Otovo. Scopri ora il potenziale del tuo tetto!

Un approfondimento Otovo sull'ecodesign

Il concetto di sostenibilità sta influenzando diversi ambiti della nostra vita, dalle tecnologie al packaging, dai prodotti di prima necessità all’edilizia.

In questo articolo ci focalizzeremo sull’ecodesign, un argomento sempre più menzionato in diversi ambiti.

Sei pronto? Iniziamo!


Cosa si intende per ecodesign?

L’ecodesign, spesso chiamato anche design sostenibile, è un modello appartenente all’economia circolare e che prevede la realizzazione di prodotti o progetti che non vadano a impattare negativamente l’ambiente e riducano al minimo l’impatto che hanno su di esso.

Ecodesign non significa solamente realizzare prodotti scegliendo materiali sostenibili, riutilizzabili, biodegradabili, non tossici e durevoli. Infatti, il concetto prende in considerazione l’intero ciclo di vita del prodotto, dalla sua ideazione alla sua produzione, dal suo utilizzo al suo smaltimento. Grazie al focus sull’intero ciclo di vita di un prodotto, il concetto evidenzia che l’idea di sostenibilità non passa solo dalla sfera climatica, ma anche da quella sociale ed economica.


I vantaggi dell’ecodesign

Il concetto di design sostenibile porta con sé diversi vantaggi, quali:

  • Minori costi di produzione e maggior efficienza
  • Riduzione dei costi dei materiali e delle risorse utilizzate per generare prodotti
  • Diminuzione dei costi di smaltimento dei rifiuti
  • Migliorie delle funzionalità e qualità dei prodotti
  • Maggiore potenziale di riciclaggio

Ma vediamo ora le normative che regolano il concetto di ecodesign.


Ecodesign: alcune normative

Esistono delle normative specifiche anche per l'eco design, quali:

  • La direttiva europea 2009/125/CE con focus sui prodotti che utilizzano energia e con lo scopo di migliorare le prestazioni ambientali dei prodotti mantenendo le loro qualità funzionali
  • La norma ISO 14006:2020 che evidenzia le linee guida per l’integrazione dell’ecodesign nei sistemi di gestione ambientale
  • La direttiva 2018/851 in tema di economia circolare che introduce il concetto di Responsabilità Estesa di Produttore del Prodotto. Con questa i produttori acquisiscono la responsabilità di smaltire il prodotto con lo scopo di sensibilizzare i produttori a ridurre l’impatto ambientale nella produzione.

I principi dell’ecodesign

Sei sono i principi su cui si basa il concetto di ecodesign. Scopriamoli assieme!

  1. Utilizzo di materiali sostenibili - per realizzare i prodotti è bene utilizzare materiali sostenibili, riciclati e riciclabili che sono stati prodotti mediante l’utilizzo di energie pulite, come l’energia solare o l’energia eolica
  2. Focus sul risparmio energetico - è bene che nella realizzazione di nuovi prodotti si riducano i consumi dei processi produttivi
  3. Qualità e durabilità - il prodotto generato deve durare a lungo nel tempo ed essere di qualità per ridurre la produzione di rifiuti
  4. Garantire una seconda vita al prodotto - è importante che il prodotto abbia un design che permetta al prodotto di essere utilizzato anche in una seconda vita
  5. Uso minimo di materiali differenti - ogni prodotto deve essere costituito da materiali simili per semplificare il processo di smontaggio e di riciclo
  6. Adozione di risorse rinnovabili - durante il processo di realizzazione del prodotto è importante utilizzare energie rinnovabili, ancor meglio se locali e gestite in modo sostenibile.

Ecodesign e progettazione sostenibile

Come abbiamo appena visto il concetto di eco design si interessa dell’intero ciclo di vita del prodotto e svolge un ruolo cardine nel processo di progettazione, che deve essere sostenibile. A questo punto ti starai chiedendo cos’è la progettazione sostenibile. Semplice, è una progettazione che si basa su tre concetti cardine:

  1. La ciclicità della produzione
  2. L’utilizzo di energie pulite
  3. La sicurezza della produzione - ogni scarto o sottoprodotto non deve andare a impattare negativamente l’ambiente.

Grazie alla progettazione sostenibile è possibile scegliere attentamente i materiali così che si possano produrre beni che potranno poi essere riusati o riciclati.

Inoltre, con la progettazione sostenibile si possono ridurre i costi dell’intera azienda produttiva.


Ecodesign e fotovoltaico

Ebbene sì, come puoi ben intuire il mondo dell'ecodesign è connesso al mondo del fotovoltaico. Come? Il processo di carbon neutrality non può far a meno dell’energia solare. Tuttavia, il boom di domanda di installazione di impianti fotovoltaici porterà entro il 2050 milioni di tonnellate di pannelli fotovoltaici a fine vita. Perciò, è importante già escogitare come dare una seconda vita ai nostri moduli solari.

Attualmente il riciclo dei pannelli solari è migliorato grazie ai processi di trattamento dei vecchi moduli fotovoltaici e all’implementazione di strategie di Design for Recycling nella fase di progettazione.

Oltre a ciò, grazie al Photovoltaic Power Systems Programme, un progetto dell’Agenzia internazionale per l’energia, si sono delineate le prime linee guida per lo sviluppo di moduli fotovoltaici che applicano i principi di ecodesign e sono quindi semplici da riciclare.

Il documento identifica diversi requisiti, tra cui:

  • Funzionalità del pannello
  • Longevità del modulo
  • Affidabilità e costi

Pannelli fotovoltaici trasparenti al posto delle finestre: la nuova frontiera dell'ecodesign

In un futuro non troppo lontano si avrà la possibilità di utilizzare dei pannelli solari trasparenti al posto delle classiche finestre, e trasformare le nostre abitazioni in fonti produzione di energia pulita.

Seppur sia ancora un progetto in erba, il fotovoltaico trasparente è una tecnologia innovativa che raccoglie e utilizza l’energia del sole che colpisce finestre e altre superfici in vetro, a prescindere dall’angolazione; è un’innovazione che potrebbe ampliare notevolmente gli scenari di utilizzo dell’energia solare. Questa nuova tecnologia è conosciuta anche come vetro fotovoltaico ed è prodotta per offrire livelli di trasparenza variabili - nel 2020 ricercatori europei e americani sono riusciti a raggiungere una trasparenza del 100% del vetro solare, compiendo così un passo molto significativo in direzione di un futuro più sostenibile e non più dipendente dall’industria dei combustibili fossili.

Le tecnologie trasparenti hanno già delle applicazioni pratiche in giro per il mondo. Una tra tutte è quella della Copenhagen International School, in cui sono impiegati circa 12.000 pannelli trasparenti (colorati poi successivamente di azzurro) sull'intero edificio e produce ogni anno circa 200 MWh di energia coprendo in questo modo metà del fabbisogno energetico della struttura.

Copenhagen International School (Fonte: Skyfish)
Copenhagen International School (Fonte: Skyfish)

Sei interessato a installare un impianto fotovoltaico sul tuo tetto? Calcola un preventivo. Inserisci l'indirizzo di tuo interesse nella barra di ricerca sottostante! Riceverai subito un'offerta personalizzata.


Ecodesign e il mondo dei servizi

Abbiamo visto nei paragrafi precedenti come l'eco design si applica al mondo dei prodotti. Se ti stai chiedendo se il concetto è applicabile anche ai servizi, la risposta è sì.

Infatti, grazie a questo concetto sarà possibile slegare il core business aziendale e le scelte di consumo da una logica acquisto-proprietà e passare dalla vendita di prodotti a un sistema di servizi quali lo sharing o il leasing.


L’ecodesign in Italia

In Italia il concetto di eco-design è un concetto in via di espansione e sta facendo  uscire il nostro paese da una semplice dimensione focalizzata solamente sulla proliferazione dei prodotti senza pensare al loro intero ciclo di vita.

Tuttavia, sono pochi i settori che primeggiano in questo contesto, come arredamento, automotive e immobiliare.

Ma ci sono buone possibilità per il futuro. Infatti, il sistema formativo italiano conta ben 81 istituti accreditati dal Ministero dell’istruzione che possono formare giovanissimi al mondo dell’ecodesign.


You’ve successfully subscribed to Otovo Italia | Blog Fotovoltaico in Italia
Welcome back! You’ve successfully signed in.
Great! You’ve successfully signed up.
Your link has expired
Success! Check your email for magic link to sign-in.