Inizia a risparmiare ora con Otovo. Scopri ora il potenziale del tuo tetto!

Come sfruttare al meglio l’energia prodotta dai tuoi pannelli solari

Sempre più persone stanno prendendo la decisione di installare un impianto fotovoltaico sul proprio tetto. La scelta di passare al solare, infatti, è una scelta consapevole che fa bene all’ambiente e che ti permette di risparmiare consapevolmente in bolletta.

Se decidessi di integrare una batteria per fotovoltaico al tuo impianto, oltretutto, potresti utilizzare l’energia immagazzinata durante la giornata dal tuo sistema di storage nei momenti di massima necessità, come alla sera o durante le giornate uggiose. Grazie all'installazione di un impianto fotovoltaico con accumulo potrai renderti sempre più indipendente dalla rete elettrica nazionale e giovare dell’autoconsumo.

Per il corretto funzionamento del tuo impianto fotovoltaico è bene assicurarsi di perseguire la migliore ottimizzazione e il giusto dimensionamento anche se a volte, però, è una mossa furba leggermente sovradimensionare il tuo impianto fotovoltaico. E in questo articolo scopriremo il perché!

Prima di iniziare calcolati subito un preventivo gratuito e personalizzato. Ti basterà immettere l'indirizzo di tuo interesse nella barra di ricerca sottostante e riceverai un'offerta in meno di un minuto:

Sei pronto? Iniziamo!


Sovradimensionamento dell’impianto solare: come sfruttare al meglio l’energia

Se per le batterie per fotovoltaico è necessario calibrare attentamente il loro dimensionamento e la loro capacità, per un impianto solare il discorso può essere un po’ diverso.

Oversize, FDI (Inverter Dimensioning Factor) o anche sovraccarico (overload) sono alcune delle nomenclature comunemente utilizzate per parlare di sovradimensionamento degli impianti fotovoltaici. Per definirlo in poche parole, consiste nel realizzare un impianto con una potenza dei moduli fotovoltaici (Wp) maggiore della potenza nominale dell’inverter. Ovviamente, è bene specificare che non bisogna abusare di questa tecnica: il corretto dimensionamento dei pannelli - calcolato in base ai propri consumi e al proprio fabbisogno energetico - è sempre la scelta giusta se si vuole sfruttare al meglio la produzione del proprio impianto fotovoltaico. Sovradimensionare leggermente i pannelli, però, a volte ti può aiutare a conseguire una migliore efficienza.

Vediamo insieme il perché.

Sovradimensionamento impianto
Sovradimensionamento impianto

La produzione dell’impianto fotovoltaico

Durante l’arco della giornata la produzione dei pannelli solari non è costante. Ci sono infatti determinate fasce orarie che, più di altre, consentono di disporre di una quantità di energia maggiore a parità di condizioni climatiche.

Generalmente, nelle prime ore della giornata la produzione dell’impianto solare in percentuale è molto bassa rispetto a quella potenziale dei pannelli. Progressivamente, però, nel corso della mattinata la produzione va in crescendo, raggiungendo il suo picco a mezzogiorno. Infine, durante il pomeriggio la produzione inizia a calare, fino al totale spegnimento dell’impianto nelle ore serali (ed è proprio in questo momento che i sistemi di accumulo ti vengono in aiuto permettendoti di usare la loro energia immagazzinata durante la giornata).

Sovradimensionare un impianto fotovoltaico: quando conviene e perché

L’incostanza nella produzione di un impianto fotovoltaico non dipende solamente dall’orario nel quale viene effettuata la verifica. Molti sono i fattori, infatti, che influiscono sulla quantità di energia che un determinato numero di pannelli solari produce in un determinato lasso di tempo.

I fattori sono i seguenti:

  • Condizioni climatiche: rientrano sicuramente tra le cause principali di influenza, poiché la presenza o meno del sole è un fattore imprescindibile per la produzione dell’impianto. In condizioni di poco irraggiamento, infatti, la potenza complessiva cala;
  • Temperature: all’interno delle schede tecniche di ogni pannello solare viene riportata la potenza massima. Essa viene misurata in condizioni di test standard, solitamente a 25°C. All’aumentare della temperatura della cella il modulo perde una certa quantità di energia, calcolabile dal coefficiente di temperatura della potenza massima;
  • Stagionalità: in base al periodo dell’anno la produzione dell’impianto può subire variazioni; durante i mesi invernali, infatti, la produzione è più bassa.

Dunque, tirando un po’ le somme e alla luce di questi fattori, è più conveniente dimensionare la potenza di picco dei pannelli fotovoltaici non in base alla potenza di uscita dell’inverter, ma su quantità leggermente superiori, in modo da sopperire ai naturali cali di produzione determinati dai fattori che ti abbiamo appena elencato. Capire di quanto vada sovradimensionato il tuo impianto dipende dalle condizioni e dal luogo d’installazione, dalle condizioni di irraggiamento e dalla geolocalizzazione.


Ottimizzare la produzione di un impianto solare: alcune linee guida

All’interno della scheda tecnica di ogni inverter sono indicate tensione e corrente massima in ingresso. Inoltre, nella maggior parte delle occasioni è indicata anche la potenza massima raccomandata, fattore molto utile soprattutto nel caso in cui siano presenti delle batterie per fotovoltaico collegate a un inverter ibrido.

Se si ha intenzione di sovradimensionare il proprio impianto fotovoltaico è importante tenere presente che ogni inverter lavora in condizioni ottimali quando la tensione delle stringhe si avvicina il più possibile a quella nominale dell’inverter stesso.

Dunque, sovradimensionando la potenza di picco dei pannelli rispetto a quella in uscita sul lato AC comporta dei vantaggi di produzione soprattutto nei mesi invernali, quando l’impianto fatica di più nella produzione. Al tempo stesso, però, questo potrebbe comportare dei tagli nei mesi estivi, dove la produzione è mediamente più alta.  

Calcolati un preventivo gratuito in meno di un minuto! Ti basterà immettere l’indirizzo di tuo interesse nella barra sottostante e riceverai subito un’offerta personalizzata:


Domande frequenti

Cosa si intende per sovradimensionamento?

Il sovradimensionamento consiste nel realizzare un impianto fotovoltaico con una potenza dei moduli fotovoltaici (Wp) maggiore della potenza nominale dell’inverter.

You’ve successfully subscribed to Otovo Italia | Blog Fotovoltaico in Italia
Welcome back! You’ve successfully signed in.
Great! You’ve successfully signed up.
Your link has expired
Success! Check your email for magic link to sign-in.