Inizia a risparmiare ora con Otovo. Scopri ora il potenziale del tuo tetto!

Il 13esimo rapporto GreenItaly sulla situazione sostenibile in Italia

L’Italia è tra le principali protagoniste nel processo di accelerazione della transizione energetica verso fonti di energia rinnovabili, soprattutto alla luce delle risorse del Recovery Plan, di cui la nostra Nazione è tra le principali destinatarie.

Ormai è argomento più volte trattato all’interno del nostro blog: la sostenibilità è fondamentale per affrontare e risolvere la crisi climatica, ma è un elemento importante anche per ridurre i profili di rischio per le imprese e le società, per stimolare lo sviluppo dell’innovazione tecnologica e dell’imprenditorialità e, infine, per rendere più efficienti e competitive le filiere produttive.

Nell’articolo di oggi ti parleremo della tredicesima edizione del Rapporto GreenItaly, una fotografia della situazione sostenibile in Italia realizzata dalla Fondazione Symbola e da Unioncamere, con la collaborazione del Centro Studi Tagliacarne.

Prima di iniziare, calcolati un preventivo gratuito e personalizzato e passa al fotovoltaico in meno di un minuto. L’energia solare è una valida alleata per contrastare il surriscaldamento globale, poiché è una fonte gratuita e pulita di energia che ti permette di alimentare le tue utenze domestiche senza produrre emissioni di CO2 nell’atmosfera e, inoltre, ti dà la possibilità di risparmiare notevolmente in bolletta! Immetti l’indirizzo di tuo interesse nella barra di ricerca sottostante e inizia la tua rivoluzione solare.

Sei pronto? Iniziamo!


Rapporto Greenitaly 2022: la sostenibilità in Italia

C’è un’Italia che può essere protagonista con l’Europa alla COP27 in Egitto: fa della transizione verde un’opportunità per rafforzare  l’economia e la società e coinvolge già oggi 2 imprese manifatturiere su 5. Accelerare sulle rinnovabili e sull’efficienza energetica per sostituire i combustibili fossili oltre a contrastare la crisi climatica ci rende più liberi e aiuta la pace. [...] nel rapporto GreenItaly 2022 si coglie un’accelerazione verso un’economia più a misura d’uomo che punta sulla sostenibilità, sull’innovazione, sulle comunità e sui territori. Siamo, ad esempio, una superpotenza europea dell’economia circolare e questo ci rende più competitivi e capaci di futuro. Dichiara Ermete Relacci, il presidente della Fondazione Symbola.

Nelle sue parole si evince come l’Italia debba fortificarsi sul fronte economico - grazie anche alle sovvenzioni del Next GenerationEU e del PNRR - per accelerare il processo verso le fonti di energia rinnovabile a discapito dei combustibili fossili, per assicurare un futuro alle nuove generazioni finalmente slegato dal terrore del surriscaldamento globale e delle catastrofi naturali derivanti dal climate change.

Locandina GreenItaly 2022 (Fonte: la Repubblica)
Locandina GreenItaly 2022 (Fonte: la Repubblica)

Parliamo di dati

Andrea Prete, il presidente di Unioncamere, si è espresso nei seguenti termini: “Nell’anno di ripresa post-pandemia, nel 2021, è cresciuta la quota di imprese eco-investitrici, rilanciando il processo di transizione verde del Paese. Si è passati, infatti, da una quota del 21,4% del 2020, anno in cui gli investimenti green avevano comunque tenuto, ad una del 24,3%”.

Percentuali che fanno ben sperare per la ripresa economica del nostro Paese verso una transizione verde in cui al centro del proprio modello economico ci siano le fonti rinnovabili, anche in ragione dell’attuale crisi energetica.

Purtroppo, però, la velocità dei processi green sta subendo dei rallentamenti a causa dei tempi autorizzativi per l’installazione di impianti per la produzione di energia rinnovabile. Basti pensare che nel 2021 è stata installata solo una potenza pari a 1.351 MW, un dato molto lontano dal target definito dal Governo pari a 70.000 MW da installare entro il 2030.

È proprio per questo che noi di Otovo ci impegniamo quotidianamente per offrire ai nostri clienti la possibilità di installare un impianto fotovoltaico residenziale nel minor tempo possibile. Ci affidiamo ai migliori installatori del territorio per assicurarti il servizio più efficiente possibile.

Voglio passare al solare

Secondo il Rapporto GreenItaly 2022, in Italia si è riscontrato che, nel 2021, il 36% dei consumi elettrici è stato soddisfatto da fonti rinnovabili, con una produzione di circa 113,8 TWh. La nuova potenza installata nel 2021 è stata di 1.351 MW: sotto 1 GW di fotovoltaico (935 MW, 69,2% delle nuove installazioni), 404 MW di eolico che torna appena ai livelli pre-pandemia (29,9% installazioni), 11 MW di idroelettrico (0,9%), mentre bioenergia e geotermia rimangono stabili.

Dal primo semestre del 2022 arriva però qualche segnale positivo, poiché l’Italia ha connesso oltre 1 GW di potenza fotovoltaica, rientrando nella classifica tra i 18 Paesi al mondo ad aver superato la soglia di 1 GW/anno.

E ancora, nel rapporto si contano oltre 531 mila aziende che nel quinquennio 2017-2021 hanno deciso di investire in tecnologie e prodotti green. E gli stessi contratti relativi ai cosiddetti green jobs rappresentano il 34,5% dei nuovi contratti previsti nell’anno. Nello specifico, emerge una domanda per figure professionali specializzate nel campo green e con un background energetico.

L’Italia leader nell’economia circolare

Una buona notizia per il nostro Paese: siamo leader nell’economia circolare con un riciclo su quasi la totalità dei rifiuti pari all’83,4%, un risultato ben superiore alla media europea (53,8%) e a quella degli altri grandi Paesi come Germania (70%), Francia (64,5%) e Spagna (65,3%).

L’Italia, inoltre, può vantarsi del suo potenziale nella valorizzazione della materia a fine vita grazie al suo quarto posto al mondo come produttore di biogas, dopo Germania, Cina e Stati Uniti. Oltretutto, il Rapporto GreenItaly 2022 evidenzia come nel biennio 2020-2021 si sia verificato un inatteso consolidamento della capacità di riciclo industriale che ha visto tutti i settori incrementare la quota di materie secondarie impiegate.

La filiera agroalimentare e l’edilizia

Per quanto riguarda la filiera agroalimentare, l’Italia ha diminuito del 19% le sue vendite di prodotti fitosanitari e si è guadagnata il merito di essere leader nel biologico europeo,  con un’incidenza sulla superficie agricola utilizzata del 17,4% (2021).

Non perderti il nostro articolo sul legame tra l’agricoltura e il fotovoltaico, e nemmeno quello sull’importanza delle energie rinnovabili per la salvaguardia della biodiversità!

Voglio una consulenza

Continuando, nel rapporto si sottolinea come anche il mondo dell’edilizia e dell'ecodesign sta subendo positivamente una forte spinta alla sostenibilità. Gli incentivi fiscali offerti dal Governo, infatti, hanno fatto registrare una buona crescita degli investimenti (+25%) in riqualificazione del patrimonio abitativo. Per non parlare, nello specifico, della filiera arredo-casa, la quale si conferma profondamente attiva sul tema della sostenibilità: il 95% del legno viene riciclato per produrre pannelli per l’arredo, mentre il 67% delle imprese utilizza materie prime seconde e l’81% legno prodotto in modo sostenibile e recentemente si è dotata di un piano per accelerare nella transizione ecologica.

La mobilità sostenibile

Il settore della meccanica e dell’automotive sta puntando all'elettrificazione dei mezzi di trasporto per allinearsi alla decisione del Consiglio Europeo Ambiente, Clima ed Energia sul bando ai motori endotermici dal 2035.

Più volte nel corso del nostro blog ti abbiamo spiegato l’importanza di una mobilità sostenibile, delle caratteristiche e differenze che intercorrono tra un motore a benzina e un motore elettrico e di tutti i benefici ambientali che comporta il passaggio a un’alimentazione elettrica che non produce emissioni di gas nocivi nell’atmosfera.

Il settore italiano ha superato il 40% della produzione complessiva nazionale per la progettazione e produzione di vetture elettriche e ibride, e sono sempre di più tra le strade delle nostre città i mezzi di trasporto sostenibili come il monopattino o la bicicletta elettrica.

Monopattino elettrico
Monopattino elettrico

Il fotovoltaico come alleato della transizione verde

Insomma, questa tredicesima edizione del Rapporto GreenItaly ci presenta uno scenario italiano sostenibile in cui la strada per il conseguimento della transizione energetica è ancora lunga da percorrere. Anche se, per fortuna, molti settori della nostra economia nazionale hanno stanno accelerando verso una sostenibilità totalizzante in ogni processo.

Ma cosa si potrebbe fare per rendere questo passaggio ancora più veloce? La soluzione ce l’ha Otovo! Anche tu, nel tuo piccolo, potresti contribuire alla transizione energetica e dare una mano alla sostenibilità della nostra Nazione. Installare un impianto fotovoltaico sul tuo tetto, infatti, è la prima mossa da fare per aiutare il nostro ambiente a contrastare i cambiamenti climatici e aiutare la nostra economia a velocizzare il passaggio verso le fonti di energia rinnovabile.

Scegli anche tu di fare del bene al nostro Pianeta scegliendo di passare all’energia solare. Calcolati un preventivo gratuito per un impianto solare sul tuo tetto e contribuisci anche tu la lotta al cambiamento climatico. Immetti l’indirizzo di tuo interesse nella barra di ricerca sottostante e riceverai un’offerta in meno di un minuto.


Domande frequenti

Qual è la percentuale di consumi in Italia da fonti rinnovabili?

Secondo il Rapporto GreenItaly 2022, in Italia si è riscontrato che, nel 2021, il 36% dei consumi elettrici è stato soddisfatto da fonti rinnovabili, con una produzione di circa 113,8 TWh.

You’ve successfully subscribed to Otovo Italia | Blog Fotovoltaico in Italia
Welcome back! You’ve successfully signed in.
Great! You’ve successfully signed up.
Your link has expired
Success! Check your email for magic link to sign-in.