Inizia a risparmiare ora con Otovo. Scopri ora il potenziale del tuo tetto!

Una guida Otovo sulla certificazione LEED

Negli ultimi anni, l'attività di sempre più settori ha inciso negativamente sul clima e sull'inquinamento ambientale. Nello specifico, il settore edilizio è ritenuto uno dei settori che consuma più energia a livello mondiale. Infatti, gli edifici sono responsabili del 40% delle emissioni inquinanti e del 38% dei rifiuti. Questi risultati sottolineano il fatto che per avere una svolta green è importante un cambiamento nel mondo dell’edilizia, soprattutto nella scelta dei materiali, nell'applicazione dei principi della sostenibilità ambientale e nell’economia circolare.

A tal proposito, sono state recentemente introdotte diverse certificazioni a valenza internazionale con l'obiettivo di certificare il livello di sostenibilità ambientale degli edifici.

Una di queste certificazioni è la certificazione LEED, lo standard di certificazione energetica e sostenibilità più diffuso al mondo.

In questo articolo esploriamo insieme questo documento e scopriamo come ottenerlo.

Sei pronto? Iniziamo!


Che cos’è la certificazione LEED?

Il protocollo LEED è una certificazione riconosciuta a livello mondiale per quanto riguarda il settore dell’edilizia. Il termine LEED sta per Leadership in Energy and Environmental Design e si è iniziato a diffondere in Italia dal 2009 grazie al Green Building Council Italia.

Il LEED viene definito come un programma di certificazione volontario che può essere applicato a qualsiasi tipo di edificio e interessa tutto il ciclo di vita dell'edificio stesso, dalla progettazione alla costruzione.

Tra gli aspetti che il protocollo LEED promuove ci sono:

  • Il risparmio energetico e idrico
  • La riduzione della carbon footprint
  • Il miglioramento della qualità ecologica degli interni, dei materiali e delle risorse impiegate.

Inoltre, il protocollo si basa sull'attribuzione di crediti per ciascun requisito. La somma dei crediti costituisce i 4 livelli di certificazione: base, oro, argento e platino.

Nel corso degli anni, la certificazione LEED si è affermata come nuovo standard mondiale per le costruzioni eco-compatibili consentendo di esaltare gli aspetti green degli immobili e conferendo loro un valore aggiunto.

Rilevante è anche il fatto che i protocolli LEED prendano in considerazione non solo gli ambienti esterni, ma anche la qualità ecologica degli ambienti interni.


Certificazione LEED: criteri e punteggi

Come anticipato poc’anzi, il protocollo LEED prevede l’assegnazione di un punteggio complessivo all’immobile a cui poi viene riconosciuta la certificazione. Gli aspetti che vengono considerati prima di assegnare un punteggio sono otto, all’interno delle quali sono presenti più voci. Ma vediamo quali sono.

  • Trasporto e ubicazione
  • Sostenibilità del sito
  • Efficienza risorse idriche
  • Energia e atmosfera
  • Materiali e risorse
  • Qualità degli ambienti interni
  • Innovazione
  • Priorità regionale

A ognuna di queste aree viene assegnato un punteggio. Per ricevere la certificazione LEED di base sono sufficienti 40 punti, mentre per ricevere la certificazione Platinum bisogna raggiungere un punteggio di 110.

Ogni area descritta qua sopra è suddivisa in prerequisiti e crediti che identificano nel dettaglio il tipo di caratteristica da soddisfare. In termini di punteggio, il peso che viene dato a ogni area non è omogeneo. In generale, un’enfasi maggiore viene data all’aspetto energetico (30%), alla qualità degli ambienti interni (14,5%), all'ubicazione e al trasporto (14,5%), ai materiali e alle risorse (11,8%), alla gestione del consumo d'acqua (10%), alla sostenibilità del sito (9%), all’innovazione (5,4%) e, infine, alle priorità regionali (3,6%).


Come ottenere la certificazione

Per ottenere la certificazione LEED per un edificio è importante identificare la tipologia e l’ubicazione dell’edificio stesso, sia che esso si trovi in Italia o all’estero. Esistono diverse tipologie di edificio, quali:

  • Un nuovo immobile, che può essere commerciale, un condominio, per uso ricreativo o produttivo
  • Un edificio in restaurazione
  • Scuole, negozi e ospedali
  • Edilizia residenziale

Una volta specificata la tipologia di edificio, lo step successivo è quello di appoggiarsi a un consulente LEED AP per essere guidati nel processo di certificazione. La consulenza viene fatta sia nella fase di progettazione sia nella fase di costruzione dell’edificio.  Nella fase di progettazione è importante anche fare un pre-test per capire le eventuali potenzialità del progetto e quanti crediti si possono ottenere.


Le certificazioni LEED in Italia

Nel nostro Paese il numero di edifici che si è guadagnato una certificazione LEED sta crescendo, nello specifico sono oltre 450. I dati sono stati resi pubblici da Green Building Council, un ente che ci permette di capire come sono distribuite le certificazioni.

Dai dati si evince che la maggior parte delle certificazioni presenti in Italia sono state rilasciate in Lombardia, seguita da Trentino Alto Adige, Veneto e Lazio. Inoltre, l'edificio più antico a ricevere questa certificazione è stata l’Università Ca’ Foscari di Venezia, costruita nel 1453 e recentemente ristrutturata.

Tra i lavori di ristrutturazione più famosi, e che hanno permesso a edifici di accedere alla certificazione, ci sono quelli fatti alle scuderie del Monastero della Rocca di Sant'Apollinare in provincia di Perugia e quelli a Casa Monica, a Modena.

Università Ca' Foscari
Università Ca' Foscari

La certificazione LEED e il fotovoltaico

Ti sarai chiesto come contribuisce il fotovoltaico nell’assegnazione dei punti per ottenere una certificazione LEED. È molto semplice. Ci sono diverse marche di pannelli solari che sono progettate con tecnologie specifiche e che permettono il raggiungimento di obiettivi di sostenibilità grazie all’ottenimento di oltre 10 punti  rispetto ai moduli solari tradizionali, che solitamente, invece, fanno ottenere un massimo di 3 punti.

Inoltre, i pannelli più efficienti permettono di raggiungere gli obiettivi con un numero minore di pannelli, rivelandosi vantaggiosi in termini di tempo, denaro e affidabilità.

Stai cercando un modo per guadagnare punti per ottenere una certificazione LEED? Passa al solare con Otovo! Offriamo moduli solari di diversi brand che ti consentiranno di ottenere i punti di cui hai bisogno.

Calcola il tuo preventivo in meno di un minuto. Inserisci l’indirizzo di tuo interesse nella barra di ricerca sottostante e ricevi un’offerta personalizzata.

You’ve successfully subscribed to Otovo Italia | Blog Fotovoltaico in Italia
Welcome back! You’ve successfully signed in.
Great! You’ve successfully signed up.
Your link has expired
Success! Check your email for magic link to sign-in.