Inizia a risparmiare ora con Otovo. Scopri ora il potenziale del tuo tetto!

La distanza tra pannelli fotovoltaici può portare benefici

La forte spinta che l’attuale crisi energetica sta dando al settore del solare e degli impianti fotovoltaici sta portando a nuovi e notevoli risultati, permettendo così alle energie rinnovabili di affermarsi e di conquistare sempre più orizzonti.

In questo contesto si pone una nuova ricerca americana che ha dimostrato come una maggior distanza tra i pannelli solari di un impianto fotovoltaico contribuirebbe a migliorarne le prestazioni e dunque la produzione energetica e il risparmio che ne deriva.

In questo articolo Otovo te ne parliamo meglio e ti raccontiamo di più riguardo la distanza minima che bisognerebbe applicare ai propri pannelli fotovoltaici e tutti i benefici che ne derivano, incluso il loro impatto ambientale.

Se prima di continuare la lettura ha deciso di passare all’energia solare, digita il tuo indirizzo nella barra sottostante e calcola subito il tuo preventivo per un impianto fotovoltaico con Otovo!


Cosa devi sapere sugli impianti fotovoltaici

Prima di esaminare in dettaglio la distanza tra i pannelli fotovoltaici, è importante comprendere i fondamenti degli impianti fotovoltaici e il processo di conversione dell'energia solare in energia elettrica utilizzabile.

Un impianto fotovoltaico è un sistema che converte direttamente l'energia solare in energia elettrica utilizzabile. Questo avviene mediante l'utilizzo di pannelli fotovoltaici, composti da celle fotovoltaiche. Le celle fotovoltaiche sono dispositivi elettronici che sfruttano l'effetto fotovoltaico per generare corrente continua (CC) quando vengono esposte alla luce solare.

Ogni cella fotovoltaica è costituita da materiali semiconduttori, come il silicio, che assorbono i fotoni della luce solare e li trasformano in energia elettrica. La corrente continua prodotta dalle celle fotovoltaiche viene quindi convertita in corrente alternata (CA) tramite un inverter, rendendola compatibile con l'energia elettrica utilizzata nelle nostre case e nelle aziende.

Gli impianti fotovoltaici possono essere installati su tettoie, terreni o superfici inclinate esposte al sole. Una corretta disposizione dei pannelli fotovoltaici è essenziale per massimizzare l'efficienza energetica dell'impianto. Questo include considerazioni sulla direzione e sull'inclinazione dei pannelli, nonché sulla distanza tra di essi, al fine di evitare l'ombreggiamento reciproco e massimizzare l'esposizione alla luce solare.

Ora esploreremo più nel dettaglio l'importanza della distanza tra i pannelli fotovoltaici e le migliori pratiche per garantire un funzionamento ottimale dell'impianto.

Ma prima analizziamo meglio il funzionamento di un impianto fotovoltaico!


Come funziona un impianto fotovoltaico?

Vediamo ora in dettaglio il funzionamento di un impianto fotovoltaico:

  • Cattura della luce solare: Posizionati su tetti o in spazi aperti, i pannelli fotovoltaici assorbono la luce solare diretta. Le celle fotovoltaiche all'interno dei pannelli assorbono questa luce.
  • Produzione di elettricità: Quando la luce solare colpisce le celle, gli elettroni vengono eccitati, generando una differenza di potenziale elettrico. Questo effetto, chiamato effetto fotovoltaico, produce corrente elettrica.
  • Conversione in corrente alternata: La corrente elettrica iniziale è continua (CC) e viene convertita in corrente alternata (CA) tramite un inverter, adatta all'uso domestico e all'inserimento nella rete elettrica.
  • Utilizzo o stoccaggio dell'energia: L'energia può alimentare gli elettrodomestici in loco o essere immagazzinata in batterie per utilizzi futuri quando la produzione solare è inferiore al consumo.
  • Connessione alla rete elettrica: L'energia in eccesso può essere inviata alla rete elettrica, consentendo al proprietario di ricevere un credito energetico. In caso di produzione insufficiente, l'energia viene prelevata dalla rete.

Per comprendere meglio abbiamo realizzato questa infografica con lo schema del funzionamento di un impianto fotovoltaico.

Schema impianto fotovoltaico
Schema impianto fotovoltaico

Complessivamente, un impianto fotovoltaico sfrutta l'energia solare per generare elettricità in modo pulito e sostenibile, contribuendo alla riduzione delle emissioni di gas serra e alla transizione verso un sistema energetico più sostenibile.


Il settore fotovoltaico

Il crescente interesse e la diffusione sempre più ampia degli impianti fotovoltaici sono alimentati da una serie di fattori chiave che hanno contribuito a stimolare il settore e a renderlo sempre più accessibile ed efficiente.

Una delle principali ragioni di questo boom è l'evoluzione tecnologica nel settore fotovoltaico. Negli ultimi anni, sono state introdotte innovazioni significative che hanno portato alla produzione di pannelli fotovoltaici di ultima generazione. Questi pannelli utilizzano materiali avanzati e design ottimizzati per garantire un'elevata efficienza nella conversione dell'energia solare in elettricità. Inoltre, sono stati sviluppati nuovi standard di produzione che consentono di ridurre i costi di produzione e migliorare la qualità dei pannelli fotovoltaici.

La crescente adozione di impianti fotovoltaici è anche alimentata dalle crescenti preoccupazioni ambientali e dalla consapevolezza dell'importanza di ridurre le emissioni di anidride carbonica e mitigare i cambiamenti climatici. L'energia solare rappresenta una fonte di energia pulita e rinnovabile, che può contribuire in modo significativo a ridurre l'impatto ambientale delle attività umane.

Tuttavia, per garantire che l'installazione di un impianto fotovoltaico sia una soluzione sostenibile nel lungo termine, è necessario continuare a investire in ricerca e sviluppo per migliorare ulteriormente le prestazioni e l'affidabilità dei sistemi fotovoltaici. Questo include lo sviluppo di nuove tecnologie di stoccaggio dell'energia, la progettazione di sistemi integrati più efficienti e la ricerca di soluzioni innovative per ridurre i costi e migliorare l'efficienza complessiva degli impianti fotovoltaici.

Dunque. perché l'installazione di un impianto fotovoltaico sia una soluzione duratura e valida anche per gli anni a venire, è necessario sperimentare e testare nuove soluzioni al fine di migliorare sempre di più tutti i vari aspetti.

Scopriamo di più a riguardo!


Ecco cosa ha scoperto un gruppo di ricercatori

In questo ambito si pone l’ultima indagine portata avanti dai ricercatori della Portland State University e dall’University of Utah, che hanno studiato il fotovoltaico attraverso le sue caratteristiche tecnico-economiche e scoperto come la distanza tra i pannelli fotovoltaici possa essere un fattore determinante per nuovi e migliori sviluppi.

Il loro lavoro parte da un dato di fatto: il calore generato durante la trasformazione dell'energia solare in elettricità può diminuire leggermente l’efficienza dei moduli fotovoltaici e la loro temperatura.

Quest’ultima infatti incide in maniera rilevante sulla resa e sulla potenza di un impianto fotovoltaico, che può diminuire dallo 0,3% allo 0,5% per ogni grado di aumento della temperatura del pannello solare fotovoltaico.

E così, grazie a un’attenta analisi, il gruppo di ricercatori ha dimostrato che aumentando la distanza minima tra i moduli fotovoltaici si migliora il passaggio di aria necessario per il raffreddamento delle celle fotovoltaiche contenute nei pannelli fotovoltaici.

Questa ricerca risulta particolarmente rilevante soprattutto per l'agrovoltaico, un settore che combinando assieme agricoltura e pannelli solari fotovoltaici permette a produttori e contadini di generare energia pulita per coltivare i terreni.

Un aumento della spaziatura tra questi moduli fotovoltaici consentirebbe infatti l’utilizzo di una maggiore varietà di colture e più tipi di attrezzature agricole nei sistemi agrovoltaici, per uno sviluppo futuro sempre più sostenibile.


Tutti i benefici di una corretta distanza tra pannelli fotovoltaici

Veniamo ora a parlare in modo dettagliato della distanza tra pannelli fotovoltaici.

Gli studi condotti dagli esperti hanno evidenziato che l'aumento della distanza tra i pannelli fotovoltaici comporta benefici significativi non solo in termini di prestazioni ottimali, ma anche dal punto di vista del costo energetico complessivo dell'impianto.

Una maggiore distanza tra i pannelli fotovoltaici consente di migliorare l'efficienza complessiva del sistema. Questo è dovuto al fatto che una disposizione più spaziosa consente ai pannelli di ricevere una quantità maggiore di luce solare, ottimizzando così la loro capacità di generare energia. Inoltre, una maggiore produzione di energia solare può contribuire a ridurre la dipendenza da fonti esterne di energia elettrica, riducendo così i costi associati all'approvvigionamento di energia da fonti fossili.

Oltre ai benefici economici e ambientali, l'installazione di un impianto fotovoltaico può avere un impatto positivo sulla qualità dell'edificio stesso. Infatti, l'adozione di un impianto fotovoltaico può migliorare significativamente la classe energetica dell'immobile, riducendo il suo consumo energetico complessivo e aumentando la sua efficienza energetica. Questo può portare a un aumento del valore dell'immobile sul mercato immobiliare, poiché gli acquirenti sono sempre più interessati a investire in proprietà che offrono una maggiore sostenibilità e un minor impatto ambientale.

In conclusione, l'installazione di un impianto fotovoltaico non solo offre vantaggi economici e ambientali attraverso una maggiore produzione di energia solare e una riduzione della dipendenza dalle fonti fossili, ma può anche migliorare significativamente il valore e la qualità complessiva di un immobile. Questo sottolinea ulteriormente l'importanza di considerare l'energia solare come una soluzione efficace e conveniente per soddisfare le nostre esigenze energetiche e promuovere uno stile di vita più sostenibile.

Voglio passare al solare


Come calcolare la distanza minima di installazione tra pannelli fotovoltaici?

Per determinare la distanza minima per l'installazione dei pannelli fotovoltaici, è fondamentale considerare diversi elementi. Innanzitutto, è necessario esaminare attentamente le specifiche dei pannelli fotovoltaici che si intendono posizionare. Le dimensioni dei pannelli possono variare notevolmente, pertanto è cruciale conoscere con precisione le loro misure per calcolare la distanza appropriata. Ma questi argomenti li affronteremo a breve nel prossimo capitolo!

Successivamente, è utile ricorrere a strumenti di calcolo online o a software specializzati per determinare l'angolazione ottimale dei pannelli in base alla posizione geografica e all'orientamento desiderato. Questi strumenti possono inoltre fornire una stima della distanza minima di installazione, considerando sia le dimensioni dei pannelli che l'angolazione ideale.

Bene, vediamo ora quali sono i 5 elementi da tenere a mente per calcolare la distanza minima di installazione tra pannelli fotovoltaici.


5 elementi da tenere a mente sui pannelli fotovoltaici

Ora che abbiamo introdotto il mondo del fotovoltaico, forniamo una lista concisa dei cinque concetti fondamentali relativi alla distanza da applicare tra i pannelli solari:

  • Dimensioni: I pannelli solari sono disponibili in diverse dimensioni, tra cui le più comuni sono quelle con 60 celle (165 cm x 99 cm) e 72 celle (195 cm x 99 cm).
  • Posizionamento: È cruciale collocare i pannelli in modo da massimizzare l'irraggiamento solare. Solitamente, vengono installati su tetti orientati a sud, considerando anche fattori come la latitudine, le ombre e l'angolazione.
  • Distanza tra i pannelli: È fondamentale evitare l'ombreggiamento reciproco per garantire una produzione ottimale di energia. Si consiglia una distanza minima di circa 10-15 cm tra i pannelli.
  • Inclinazione: L'angolo dei pannelli va calibrato per massimizzare l'irraggiamento solare, che varia in base alla latitudine. In Italia centrale e meridionale, ad esempio, un angolo ottimale si aggira intorno ai 30-35 gradi.
  • Spazio per l'installazione: È importante considerare lo spazio complessivo necessario per l'installazione, includendo non solo il tetto o il terreno, ma anche gli altri componenti come gli inverter e le batterie di accumulo.
5 elementi da tenere a mente
5 elementi da tenere a mente

Andiamo ora a focalizzarci sulla distanza da applicare ai pannelli fotovoltaici!


Ecco qual è la distanza ideale da applicare ai moduli fotovoltaici

Vediamo ora qual è la giusta distanza tra pannelli fotovoltaici su tetto piano, e in generale su ogni tipologia di tetto.

Quando si pianifica l'installazione di un impianto fotovoltaico residenziale, è essenziale considerare una serie di fattori tecnici per garantire il corretto funzionamento e la durata nel tempo del sistema. Tra questi, un aspetto cruciale riguarda lo spazio di separazione necessario intorno ai moduli solari e tra le file di moduli stessi.

Per evitare potenziali danni causati da dilatazioni o contrazioni dovute alle variazioni di temperatura, nonché da movimenti di torsione o flessione causati da carichi esterni come la neve, è consigliabile lasciare uno spazio di almeno 10 mm sul perimetro dei moduli solari. Questo consentirà ai moduli di espandersi o contrarsi liberamente senza subire danneggiamenti strutturali, garantendo così un funzionamento ottimale nel lungo periodo.

Inoltre, è importante calcolare uno spazio adeguato tra una fila di moduli fotovoltaici e l'altra per permettere una corretta ventilazione e dissipazione del calore accumulato sotto i pannelli solari. In genere, si consiglia di lasciare almeno 4-5 cm di spazio tra le file di moduli per consentire una corretta fuga d'aria calda. Questo è particolarmente importante per la fila più bassa di moduli, dove l'aria calda tende ad accumularsi più facilmente. Una corretta ventilazione contribuisce a mantenere la temperatura dei pannelli fotovoltaici entro limiti accettabili, migliorando così l'efficienza e la durata del sistema nel suo complesso.

Considerare attentamente questi dettagli durante la progettazione e l'installazione dell'impianto fotovoltaico residenziale può contribuire significativamente a garantire un funzionamento affidabile e duraturo nel tempo, massimizzando così il rendimento e gli eventuali vantaggi economici derivanti dall'utilizzo dell'energia solare.

Ecco un'infografica che mostra la corretta distanza tra pannelli fotovoltaici:

Distanza minima tra pannelli
Distanza minima tra pannelli

La distanza dei pannelli fotovoltaici dal confine secondo il Codice Civile

L'articolo numero 889 del Codice Civile stabilisce le disposizioni riguardanti la distanza distanza dei pannelli fotovoltaici dal confine di una proprietà.

In particolare, stabilisce che per costruire uno di questi impianti vicino al confine, occorre mantenere una distanza minima di due metri tra il confine stesso e il punto più prossimo dell'impianto.

Tuttavia, è importante tenere presente che le normative locali di ogni regione o provincia italiana potrebbero prevedere disposizioni diverse, quindi è consigliabile verificare le leggi locali, poiché potrebbero includere regolamenti aggiuntivi sulla posizione degli impianti.

Per quanto riguarda l'installazione di impianti fotovoltaici a terra, il decreto bollette (D.L. 17/2022) indica le aree idonee per posizionarli, che includono zone agricole entro 300 metri da aree industriali, commerciali e cave, aree interne a impianti industriali o stabilimenti entro un raggio di 300 metri e aree vicine alle autostrade, purché non distino più di 150 metri.

Per quanto riguarda la distanza dei pannelli fotovoltaici dal confine, in caso di impianto fotovoltaico a terra, è necessario attenersi alle distanze specificate nel Codice Civile, ovvero:

  • Una distanza di almeno 3 metri tra fabbricati contigui o confinanti, con la possibilità che i regolamenti locali stabiliscano una distanza maggiore.
  • Una distanza di almeno 10 metri tra pareti finestrate di edifici esistenti o nuovi ma antistanti, secondo le disposizioni del D.M. 1444/1968.
  • Una distanza di almeno un metro dal confine per eventuali tubi necessari per l'impianto.

In conclusione

In questo articolo ci siamo occupati di analizzare più da vicino l'importante tema della distanza tra pannelli fotovoltaici, abbiamo visto come calcolare questa distanza e quali sono le stime corrette di distanza tra pannelli fotovoltaici secondo il Codice Civile.

Promuovere l'evoluzione del settore degli impianti fotovoltaici verso il futuro è un impegno che sempre più specialisti, studiosi e ricercatori perseguono costantemente. Questo impegno è alimentato dalla crescente consapevolezza dell'importanza di promuovere l'adozione delle energie rinnovabili, incoraggiando famiglie, industrie, imprese e comunità a transitare verso fonti energetiche pulite e sostenibili, contribuendo così a plasmare un futuro migliore.

In Otovo lavoriamo instancabilmente per realizzare questo obiettivo ogni giorno, poiché crediamo fermamente che ciascuno di noi abbia il potenziale di contribuire in modo significativo a un cambiamento positivo attraverso la transizione verso l'energia solare e l'installazione di impianti fotovoltaici.

Oltre agli impianti fotovoltaici, Otovo offre una vasta gamma di soluzioni progettate per soddisfare le tue esigenze energetiche e ambientali in modo completo e personalizzato. Ecco cosa vendiamo:

  • Batterie di Accumulo: Fondamentali per ottimizzare l'energia solare prodotta. Le nostre batterie avanzate consentono di immagazzinare l'energia generata durante il giorno e di utilizzarla quando necessario, anche di notte o durante interruzioni di rete. Questa soluzione aumenta l'autonomia energetica e riduce la dipendenza dalla rete tradizionale.
  • Pompe di Calore: Scelta ecologica ed efficiente per il riscaldamento. Utilizzando fonti rinnovabili come aria o suolo, contribuiscono a ridurre l'impatto ambientale garantendo comfort termico sostenibile e conveniente.
  • Colonnine di Ricarica per Veicoli Elettrici: Ideali per la mobilità sostenibile. Consentono la ricarica dei veicoli elettrici direttamente a casa, offrendo comodità e promuovendo l'uso di veicoli a zero emissioni, contribuendo così a un ambiente più pulito e sano.
I prodotti che vendiamo noi di Otovo
I prodotti che vendiamo noi di Otovo

Unisciti anche tu alla nostra rivoluzione: clicca il link sottostante e scopri come calcolare un preventivo gratuito e personalizzato per il tuo impianto fotovoltaico!

Produci energia pulita per la tua casa


Domande frequenti

Quanto distanziare i pannelli fotovoltaici?

I pannelli fotovoltaici per uso residenziale devono essere distanziati tra loro per almeno 10 mm e per 4-5 cm per quanto riguarda le varie file di pannelli.

Come calcolare la resa dei pannelli solari?

Per calcolare la resa dei moduli solari è necessario applicare una determinata formula matematica: Potenza / Superficie / 1000 x 100.

Come calcolare la distanza minima di installazione pannelli fotovoltaici?

La distanza minima di installazione dei pannelli fotovoltaici può essere calcolata considerando le dimensioni dei pannelli e l'angolazione ottimale in base alla posizione geografica.

Ricevi un'offerta!
Ti sei iscritto correttamente a Otovo Italia | Blog Fotovoltaico in Italia
Bentornato! Sei entrato correttamente.
Bene! Ti sei iscritto correttamente.
Il tuo link è scaduto
Benissimo! Controlla la tua mail per trovare il link per accedere.